Ritsue Mishima, Forme: Palazzo Fortuny a Venezia


L’artista Ritsue Mishima (1962) si ispira alle forme della natura, ai riflessi di luce: i suoi vetri sono trasparenti, incolori, trasmettono una sensazione di purezza e luminosità, catturano ed espandono la luce e i colori dell’ambiente circostante.

L’artista pone molta attenzione allo spazio in cui colloca le sue opere e il gioco delle trasparenze e dei riflessi produce per il medesimo soggetto infinite varianti visive.

La tradizione millenaria dell’arte del vetro di Venezia, mediata dalla cultura giapponese di Mishima, si traduce in opere che compongono un alfabeto estremamente contemporaneo.

In questa mostra sono presentate le sue ultime creazioni, frutto di un’attenta indagine sul modus operandi di Mariano Fortuny.

Palazzo Fortuny

Venezia

8 marzo

14 luglio 2014

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + 2 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente MAV, un museo a Parigi vince primo premio come film straniero
Successiva L’Eleusi di Villa Matilde, secondo miglior passito della Campania

Articoli Suggeriti

“LA NUOVA FRONTIERA DEL PACKAGING”: SARONG PRESENTA AL PADIGLIONE EXPO CIBUS È ITALIA IL SISTEMA TWISTERCUP 2.0

Coronavirus: il Rotary Club Catanzaro dona termometri infrarossi al Pugliese

A RIVIERA DI CHIAIA IL NUOVO MENU DEI FR.LLI SALVO

DIDATTICA A DISTANZA: la parola alla Dirigente Scolastica Antonella De Novellis

Inaugura la stagione teatrale Summarte

In scena: Tre sull’altalena di Giorgio Lunari