L’INCONTRO DI CALCIO NAPOLI – TRAZBONSPOR COSTERA’ AI CONTRIBUENTI 100.000,00 EURO


Nella giornata odierna è in programma a Napoli l’incontro di calcio tra le compagini della SSC Napoli ed i turchi del Trazbonspor. Dopo i fatti della scorsa settimana occorsi a Roma dove un manipolo di scalmanati ha seriamente danneggiato alcuni importanti monumenti, saranno presenti oltre 500 addetti all’ordine pubblico, per evitare scontri.

Sul fatto è intervenuto Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato indipendente di Polizia Coisp, che ha dichiarato: “ Dopo gli spiacevoli fatti della settimana scorsa, oggi a Napoli saranno impiegati oltre 500 uomini e donne delle forze dell’ordine a salvaguardia dell’ordine pubblico, ed il numero sarà sicuramente più elevato se ad essi aggiungiamo anche gli addetti alla viabilità della Polizia Municipale. A conti fatti, e la cifra che a breve citerò è assolutamente per difetto, ai contribuenti tutto ciò, per una serata , costerà più di 100.000,00 euro! Sembrerebbe una cifra enorme ma in essa dobbiamo considerare la giornata lavorativa, l’indennità di ordine pubblico, lo straordinario cui saranno costretti gli agenti, i buoni pasto, il vitto e alloggio per i reparti aggregati, i mezzi interessati e quanto altro. A ciò bisognerà aggiungere, facendo tutti gli scongiuri del caso, i costi della sanità a causa delle sempre più frequenti lesioni cui sono sottoposti gli operatori e gli eventuali danni ai mezzi . E questa di stasera non è neppure una partita ad alto rischio a differenza di Fiorentina – Tottenham o simili ove saranno impiegati oltre 1400 operatori. Ci rendiamo conto che la cifra assume dimensioni astronomiche se moltiplicata per le tantissime partite che si svolgono in Italia. Basta – prosegue Raimondi- non è più tollerabile che i costi siano solo ed esclusivamente a carico dei contribuenti , a molti dei quali il calcio non interessa neppure. Lavoriamo in condizioni non più sostenibili , manca di tutto dalla carta alle auto di servizio e qui si continua a sperpera denaro pubblico per una partita ci calcio . E’ ora che le società di calcio, che sono assolutamente private , contribuiscano alle spese per l’ordine pubblico! Porteremo avanti la nostra battaglia affinchè ciò avvenga “.

Coisp

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + sedici =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente AL VIA I NUOVI BANDI SPECIALI DELLA FONDAZIONE CARIPT
Successiva Domenica alla Certosa di San Martino con Karma Arte Cultura Teatro

Articoli Suggeriti

Seminario: “Napoli: Territorio e Comunicazione”

Calcio. Il Napoli sulla via della guarigione?

Salerno, istituita la figura del Garante per la Tutela degli Animali

Malattie Rare: dal Gaslini di Genova un algoritmo per la diagnosi della malattia di Gaucher

AL POSILLIPO IL GRANDE CUORE DEI RISTORATORI

FRATELLI LA BUFALA, MAIN SPONSOR DEL BUFALA FEST