BETANIA, RIPRESA ATTIVITÀ OSPEDALIERA E DEGLI AMBULATORI


Dal 4 maggio 2020 all’Ospedale Evangelico Betania sono riprese tutte le attività ospedaliere ordinarie mediche e chirurgiche, nonché le attività ambulatoriali. La decisione è arrivata in seguito alla comunicazione della Regione Campania che ha autorizzato la ripresa delle attività di elezione e ambulatoriali negli ospedali.

Ripartiranno tutte le attività ma nel rispetto delle misure e le procedure previste dalla Regione Campania per l’emergenza Covid-19. Per garantire il distanziamento previsto dalle normative vigenti per il contrasto del contagio, l’ospedale ha adottato misure precauzionali che prevedono l’accesso regolamentato alle sale d’aspetto e ai percorsi interni, turnazioni per l’accesso agli ambulatori, il rispetto rigido degli orari, nonché la disponibilità di disinfettanti in tutti gli ambienti e la sanificazione dei locali”, spiega il Direttore Sanitario, Antonio Sciambra.

Questo significa che oltre le prestazioni di Pronto Soccorso e di urgenza effettuate negli ultimi due mesi sono ripresi tutti gli interventi chirurgici di elezione, le prestazioni mediche ordinarie, i ricoveri e le attività ambulatoriali, finora sospese per il rischio legato alla diffusione del virus Covid-19.

I pazienti interessati alle attività dell’ospedale potranno contattare il CUP, Centro Unico di Prenotazione, per prenotare una prestazione telefonicamente 081 5912159 e/o chiedere informazioni 081-5912378

 Inoltre ogni paziente che accederà all’ospedale sarà sottoposto ad una valutazione generale, tra cui la rilevazione della temperatura corporea e della saturimetria periferica e, prima di eventuale ricovero per intervento, anche allo screening Covid”, aggiunge Sciambra.

In questa fase perché l’Ospedale possa riprendere rapidamente l’attività ordinaria è fondamentale la collaborazione dei pazienti che invitiamo a presentarsi indossando i DPI previsti come le mascherine, rispettando gli orari ed i percorsi e mantenendo le distanze di sicurezza interpersonali. Nell’interesse di tutti bisogna evitare l’affollamento dei luoghi comuni”, conclude il Direttore Sanitario.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 − 3 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente “CANZONE D'AMORE”, l’ultimo singolo di Raffaele Beneduce
Successiva Pulcinella lotta il mostro del Covid attraverso il gioco del Sorriso

Articoli Suggeriti

LUNGAROTTI: VINO E CIOCCOLATO SI DANNO APPUNTAMENTO A TORGIANO PER EUROCHOCOLATE 2014

INTEGRAZIONE EUROPEA AL ROTARY POSILLIPO

Caruso all’Ateneo Magna Graecia di Catanzaro, il Coisp attacca

Nasce la Pizza Giancarlo Siani Coop

Concerto in memoria del Maestro Alberto Zedda

Roma, tornano le targhe alterne