All’Arena Flegrea Sergio Cammariere, Gino Paoli e Danilo Rea in concerto


Prosegue la stagione concertistica 2016 dell’Arena Flegrea di Fuorigrotta (Na). Dopo le esibizioni di Jack Savoretti, Diana Krall e il duo Pat Metheny e Ron Carter, a calcare il palco sono stati tre esponenti illustri della musica italiana in concerto: Sergio Cammariere, Gino Paoli e Danilo Rea.

Ad introdurre la manifestazione è stato il gruppo degli GNUT Folk Quartet che ha proposto alcuni brani del suo repertorio. La scelta di quest’anno è quella di far precedere i concerti dei grandi artisti da opening di artisti napoletani emergenti ma forse già emersi, interessanti e già qualitativamente apprezzabili. Nuovi musicisti saranno proposti per i concerti successivi perché l’Arena è un grande palcoscenico per le grandi star ma è anche una porta aperta alle migliori espressioni musicali della città.

 Un inedito ed esclusivo concerto che non girerà per le altre città, ma un’occasione unica che ha visto insieme per la prima volta Sergio Cammariere, Gino Paoli e Danilo Rea; questi ultimi già sodali da un po’ di tempo  anche in imprese musicali importanti.

Un concerto durato poco più di due ore e che ha amalgamato tutte le possibili combinazioni tra gli artisti. Suddiviso in due parti, ha visto esibirsi per primo sul palco il grande Gino Paoli che accompagnato dal pianista jazz Danilo Rea ha rispolverato i suoi grandi successi musicali: “Che cosa c’è”, “Sapore di sale”, “La gatta”, “Una lunga storia d’amore”, “Il cielo in una stanza” e ad altri. Nella seconda parte della serata è stato Cammariere ad esibirsi in brani di grande successo che hanno segnato la sua carriera artistica. Lui che un tempo si definiva “cantautore piccolino confrontato a Gino Paoli” , nella serata di ieri dal piano solo è passato in un duetto con Paoli fino alla 3Union con Rea nell’omaggio a Napoli e alla sua canzone. Il pianoforte jazz di Danilo Rea ha accompagnato entrambi gli artisti ricavandosi talvolta spazi solistici evidenziando la sua bravura musicale. Un concerto nuovo, originale sospeso tra la dimensione jazzistica e la passione per la canzone d’autore.

Anna Feroleto

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Luglio d’arte al Grand Hotel Parker’s
Successiva HORCA MYSERIA ESTATE 2016: VACANZE IN BARCA A VELA

Articoli Suggeriti

MART, IL SOSIA ARTISTI E COLLEZIONI PRIVATE

FONDAZIONE FS ITALIANE: BOOM DI PRESENZE SUI TRENI STORICI, 60MILA VIAGGIATORI NEL 2016

Museo Cappella Sansevero, Alessandro Cecchi Paone presenta il libro di Giancarlo Elia Valori

Pallavolo, Gaia Energy Napoli cerca il riscatto contro Genzano

Napoli Pizza Village sul lungomare liberato

“Un sindaco al giorno” su Radio Club 91