AUTOSTRADE DEL MARE VERSUS CORONAVIRUS


Capitani coraggiosi.L’epidemia – oggi pandemia – del Covid 19 non ha mancato di lasciare il segno anche nel mondo dei trasporti, rallentando se non proprio cancellando i movimenti di persone e merci: ciononostante, molti alfieri delle Autostrade del Mare continuano a svolgere l’importante e insostituibile opera di supporto all’economia nazionale che li contraddistingue, pur dibattendosi di fronte a sempre nuovi ostacoli. E’ di questi giorni, infatti, la notizia che  il settore del corto raggiosta registrando un calo del 60% per le continue cancellazioni  di spedizioni affidate alle compagnie di traghetti che attuano servizi nei corridoi marittimi di collegamento con le isole minori, noti come “Autostrade del Mare”: eppure queste linee hanno un background di tutto rispetto perché non uniscono solo commercialmente le varie sponde del Mediterraneo ma attuano di fatto una colleganza di idee, progetti, afflati spirituali fra i vari popoli che vi si affacciano. Esse trasportano, infatti, devoti cattolici in pellegrinaggio nei luoghi della cristianità dall’Italia alla penisola iberica e viceversa, intessendo legami fra diverse genti, senza alcuna discriminazione: oltre a trasportare merci, ospitano passeggeri a cui offrono viaggi veloci, di assoluto comfort e qualità, con il surplus di favorire socialità, scambi didattici, arricchimenti culturali.

Anche i trasporti interni alle varie regioni ne traggono beneficio, grazie all’intermodalità sostenibile che armatori illuminati continuano a incentivare: ne sa qualcosa il capoluogo campano dove stanno arrivando i primi sei nuovi vagoni della metropolitana cittadina, trasportati dal porto spagnolo di Sagunto a Napoli dall’ammiraglia del Gruppo Grimaldi, l’Eurocargo Roma – dalla stazza lorda di 32.645 tonnellate e una velocità di crociera di 22 nodi – con capacità di carico di oltre 3.800 metri lineari di merce rotabile, tra cui primeggiano automobili e semirimorchi. Sono ben 114 leunità che arriveranno in terra di Partenope per potenziarne la mobilità e tutte saranno affidate allo short sea shipping degli armatori napoletaniche servono i porti di Cagliari, Civitavecchia, Livorno, Porto Torres, Salerno e Savona in Italia e Barcellona, Sagunto e Valencia in Spagna con navi ro-ro e ro-pax:  “Essere scelti per servizi di trasporto così importanti e al tempo stesso complessi ci rende sempre orgogliosi”, ha commentato Guido Grimaldi, Corporate Short Sea Shipping Commercial Director del Gruppo armatoriale partenopeo. “In questo caso, però, lo siamo in modo particolare, perché mettiamo la nostra esperienza ed efficienza al servizio di un progetto che potrà migliorare significativamente il sistema infrastrutturale e la mobilità nella nostra città”.

Certo, non è un compito facile spostare simili colossi (la lunghezza dei vagoni varia tra i 17,38 e i 18,55 metri e ognunopesa dalle 28 alle 30 tonnellate) ma il problema è stato risolto adoperando pianali muniti di binari che consentiranno – entro marzo 2022- l’arrivo al completo di tutte le unità ordinate alla società basca CAF – Construcciones y Auxiliar de Ferrocarriles.

Purtroppo vari incidenti si registrano in porti esteri verso le navi in arrivo dall’Italia – in questo momento il Paese europeo con il massimo picco di contagiati dal Coronavirus – con pressanti richieste di certificazione delle merci ma autorevoli voci governative si sono levate a confermare che le merci non sono contaminate: non vanno, quindi, soggette a restrizioni (che ne penalizzerebbero fortemente la concorrenzialità) né per quanto riguarda la filiera produttiva né il transito da e per i territori indicati dall’art. 1 del dpcm 8 marzo 2020 e il personale che conduce i mezzi di trasporto può, quindi, muoversi all’interno dei territori interessati per consegnare e prelevare le merci.

 Le autostrade del Mare continuano, pertanto, la loro mission di rendere più salubre l’ambiente, riducendo le emissioni di CO2, di snellire e velocizzare lo spostamento di merci e passeggeri, facendo da trait-d-union all’interno del Mare Nostrum di cui contribuiscono a perpetuare la grandezza, scolpita nei secoli dalla Storia.

Ada Vittoria Baldi

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Covid 19, serrande abbassate. L’ ordine dei Farmacisti risponde a De Luca 
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Al ristorante-orto Il Moera di Avella “A tavola con i Santi”

AL VIA LA SETTIMA EDIZIONE DEL FASHION GOLD PARTY

A Tutto Volley, questa sera un nuovo appuntamento

GUERRIERO LUVO ARZANO ASPETTA IL VOLLEY GROUP ROMA

INAUGURATO IL MAGNA GRAECIA FILM FESTIVAL!

Mariglianella: Importanti sequestri nel rispetto dell’ambiente