Napoli Stazione marittima: Convegno Internazionale Energie dal mare


Approda per la prima volta in Italia, precisamente a Napoli, la 13 a European Wave and Tidal Energy Conference (EWTEC), l’evento internazionale sulle energie rinnovabili marine che si tiene ogni due anni. L’appuntamento, al via da lunedì 2 settembre presso la Stazione marittima di Napoli, rappresenta il punto d’incontro tra esperti e aziende di livello mondiale nel settore delle energie rinnovabili marine e prevede la partecipazione di circa 600 delegati provenienti da 35 Paesi.
L’evento è organizzato dal CoNISMa (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le scienze del mare) con il patrocinio dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di cui fa parte il Prof. Diego Vicinanza, chairman di EWTEC2019 e membro permanente del  EWTEC Technical Committe e, in collaborazione con Enel Green Power , la business line del Gruppo Enel dedicata alle energie rinnovabili.
Durante i 6 giorni di attività, Università, Centri di ricerca e aziende attive nel settore dell’energia rinnovabie approfondiranno le tematiche relative alla crescita, la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie da fonti marine. Saranno quindi presentati illustri contributi accademici e industriali al fine di approfondire aspetti scientifici e tecnici.
Con i suoi 8.000 chilometri di coste, l’Italia possiede un importante potenziale di energia associata al moto ondoso. La costa occidentale della Sardegna, ad esempio, ha un valore medio annuo del flusso di energia di circa 14 kw/metro, mentre quello del nord – ovest della Sicilia si aggira intorno ai 10 kw/metro.
Anche il potenziale tecnologico italiano per la produzione di energia dal mare è tutt’altro che secondario rispetto a quello degli altri paesi europei che pur possono contare su onde e maree oceaniche. Durante il convegno è prevista una visita tecnica al prototipo del sistema DIMEMO installato nel molo San Vincenzo, l’antica diga sopraflutto del porto di Napoli. Sostituisce i massi della diga esistente con una vasca in cemento armato, poco visibile dalla riva e silenzioso, poiché l’apparato elettromeccanico è racchiuso in un apposito locale macchine ed è innocuo per la fauna marina. L’impianto utilizza un sistema di tracimazione: le acque risalgono una rampa, entrano in una riserva e defluiscono attraverso delle turbine che permettono la trasformazione in elettricità. L’energia potrebbe essere usata dal porto stesso, anche se una delle applicazioni più immediate che i ricercatori napoletani stanno studiando è quella di mettere il sistema in sinergia con altre fonti rinnovabili per desalinizzare l’acqua in aree isolate, in particolare piccole isole.
Alla sessione inaugurale del 2 settembre interverranno il Vice Sindaco di Napoli Enrico Panini, l’Amministratore unico di Enel Green Power Antonio Cammisecra ed il Capo innovazione e Sostenibilità di EGP Giovanni Tula Il Presidente dell’ Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale Pietro Spirito, il Presidente dell’International Propeller Clubs Umberto Masucci.
AbuBakr Bahaj, professore dell’University of Southampton, illustrerà lo stato dell’arte mondiale nel campo della produzione di energia da onde e maree mentre il Direttore del Dipartimento Ingegneria, ICT e tecnologie per l’energia e i trasporti del CNR, Emilio Campana farà il punto sullo stato dell’arte e le prospettive italiane.
Sigi Gruber e Iain Shepherd della Commissione Europea, descriveranno le prospettive di sviluppo e ricerca europee.
Per maggiori informazioni:
http://www.ewtec.org/conferences/ewtec – 2019

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente InsolitArt Tour: visita a San Leucio, il Museo della Seta del Real Belvedere Borbonico
Successiva CHIOSTRO DI SANTA MARTA, UN GIOIELLO NEL VERDE

Articoli Suggeriti

IL DUO CATALITICO live sul palco del NOTTINGHAM PUB di Napoli

In arrivo il XX° Napoli Film Festival

Mario Caroli ai Concerti di Autunno

Inaugurato oggi il Giubileo dell’Educazione

Domani con i Lions riapre lo Science Centre di Città della Scienza

Uffizi: apertura straordinaria per il ponte dell’Immacolata