Teatro Augusteo: mercoledì in scena “Io, Alfredo e Valentina”


La VII Edizione della Rassegna di Teatro Amatoriale del Teatro Augusteo giunge al suo sesto appuntamento: mercoledì 25 maggio alle ore 21:00, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti, sul palco della sala di Piazzetta Duca D’Aosta 263 sarà rappresentata la commedia “Io, Alfredo e Valentina” di Oreste De Sanctis. Un’opera in due atti che tratta il tema della diversità e che vedrà impegnati 10 attori sul palco, portata in scena dalla compagnia di teatro amatoriale “In Arte”, proveniente da Casoria, cittadina alle porte di Napoli. La compagnia è attiva dal 2012 e spesso si cimenta in rappresentazioni teatrali il cui incasso è devoluto a famiglie disagiate del territorio.

Sinossi di “Io, Alfredo e Valentina”

Federico è un 40enne single molto raffinato che vive da solo in un appartamento a Roma. La sua è una vita tranquilla, se non fosse per le continue intrusioni della sorella Maria, di stampo tradizionale, che vorrebbe a tutti costi farlo sposare. Federico, pur non avendo nulla contro il matrimonio, non ha ancora trovato la donna della sua vita. Maria però è convinta che suo fratello scappi dal matrimonio e dalle donne perché è gay, supportata anche dai modi ‘chic’ di Federico, che a tratti danno questa impressione. Se ne convincerà completamente all’arrivo dell’amico del cuore di Federico, Alfredo, anche lui ‘chic’ ma sposato, e che invece va da Federico a chiedere conforto, perché perdutamente innamorato di una prostituta di nome Valentina. Gli equivoci rendono la commedia facile da seguire, divertentissima fino alla fine, con momenti di grande comicità.

Teatro Augusteo: giovedì 26 maggio in scena “Uomo e galantuomo”.

La VII Edizione della Rassegna di Teatro Amatoriale del Teatro Augusteo giunge al suo settimo appuntamento: giovedì 26 maggio alle ore 20:00, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti, sul palco della sala di Piazzetta Duca D’Aosta 263 sarà rappresentata la commedia “Uomo e galantuomo”, una delle prime opere di Eduardo De Filippo in cui si intravedono i grandi argomenti del teatro eduardiano, come per esempio il tema della pazzia. Ma in questo lavoro c’è anche il teatro nel teatro, che si incontra e si relaziona splendidamente con quello della follia.

L’opera, in tre atti, sarà portata in scena dalla compagnia di teatro amatoriale “Teatro Club”, proveniente da Torre del Greco, in provincia di Napoli.

La compagnia, attiva dal 1973, da alcuni anni è rivolta verso il mondo della scuola, allo scopo di avvicinarlo a quello del teatro, in particolare al genere “vaudeville”, cioè una prosa intervallata da canti, in una miscellanea in perfetto equilibrio tra le due espressioni artistiche.

Sinossi di “Uomo e galantuomo”

La trama narra delle vicissitudini di una scalcinata compagnia di attori che, ospiti di un ricco mecenate dell’arte, passano una serie di guai che li porterà a risponderne a un funzionario di polizia. Solo il fingersi pazzi, così come è accaduto agli altri protagonisti della commedia, li salverà da ulteriori disavventure.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − sette =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente International Tattoo Fest, oltre 10mila alla Mostra d’Oltremare
Successiva “Velantariato”, corso di formazione gratuito di “Facilitatore sportivo solidale”

Articoli Suggeriti

A Febbraio innamorati del Museo del Sottosuolo con il “Cabaret Bizarre”e il bacio di Beatrice

“CAMPANIA DOMANI – SPECIALE ELEZIONI” LA TRASMISSIONE TV SULLE REGIONALI CONDOTTA DA LORENZO CREA

Al via la XV edizione del mese della salute orale

Settimana clou per il mondo dello sci campano

Estate, aumento del rischio di intossicazioni alimentari

GYPSY TRIO in concerto