ISTITUTO MARCHIGIANO DI TUTELA VINI AL PROWEIN CON 44 AZIENDE


Nord Europa nel mirino dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini che dal 15 al 17 marzo sbarca a Düsseldorf al Prowein (Pad. 16 stand C77) con una collettiva di 44 aziende. Alla più importante fiera europea per il settore, dove sono attesi 50.000 visitatori specializzati provenienti da 50 Paesi, IMT sarà presente in uno spazio espositivo di circa 150 mq con wine tasting, presentazioni e incontri b2b. Obiettivo: promuovere le sue 16 denominazioni – dal Verdicchio al Bianchello del Metauro, dalla Vernaccia di Serrapetrona al Colli Maceratesi e Colli Pesaresi, dall’Esino al Terreni di San Severino – in uno dei Paesi top buyer di riferimento a livello mondiale, la Germania, primo mercato in Europa per l’export marchigiano, a pari merito con la Svezia.

“Quest’anno ci presentiamo al Prowein con una rappresentanza cresciuta del 19% sul 2014 – ha detto il direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Alberto Mazzoni –. Dal 2009 ad oggi il numero di aziende marchigiane che partecipano alla fiera è più che triplicato, a dimostrazione del ruolo strategico che i nostri operatori attribuiscono alla kermesse, divenuta ormai una piattaforma irrinunciabile per espandersi sul mercato tedesco e su quelli del Nord Europa. E se secondo i dati Nomisma Usa e Giappone continuano ad essere i top buyer per le Marche, assorbendo rispettivamente il 26% e il 9% dell’export in valore, Germania e Svezia, entrambi all’8%, sono mercati che presentano ancora ampi margini di crescita”.

Nella tre giorni, in primo piano oltre al Verdicchio, che rimane il più ricercato dal pubblico tedesco, anche i rossi, dall’IGT Marche al Rosso Conero, dalla Lacrima di Morro d’Alba al Pergola e San Ginesio sempre più apprezzati dal pubblico nordeuropeo. “Il fattore chiave – ha detto Mazzoni – che sposta le preferenze verso le Marche e che ci rende concorrenziali è senza dubbio l’ottimo rapporto qualità prezzo, dai 3 ai 10 euro. E’ questo il nostro punto di forza – ha concluso Mazzoni – sul quale dobbiamo continuare a lavorare per conquistare questi mercati. Un ruolo fondamentale lo riveste la promozione, sulla quale quest’anno stiamo investendo attraverso il PSR Marche circa 2 mln di euro”.

LE CANTINE IMT PRESENTI AL PROWEIN: Accadia, Angeli di Varano, Belisario, Boccadigabbia, Borgo Paglianetto, Cantina Ortenzi, Colognola, Colonnara, Conte Leopardi, Conti degli Azzoni, Conti di Buscareto, Crespaia, Felici, Ferriera, Filo di Vino, Fiorini, Fonte Zoppa, Garofoli, Giusti, Guerrieri, Il Conventino di Monteciccardo, La Monacesca, Lamelia, Lucarelli Roberto, Moncaro, Monte Schiavo, Morelli, Murola, Piantate Lunghe, Piersanti, Pilandro, Podere Giustini, Rio Maggio, Sartarelli, Sparapani, Tavignano, Tenuta Mattei, Togni, Umani Ronchi, Venturi, Vicari, Vignamato, Vigne di Franca, Zaccagnini.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − sei =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Come l’acqua sul fuoco…il cibo, ponte culturale tra l’area vesuviana e l’area flegrea
Successiva GUERRIERO LUVO ARZANO PIEGATO IL SAN VITO BRINDISI

Articoli Suggeriti

Grande successo per l’evento firmato Atelier Pellecchia

PURGATORIO AD ARCO: DA AAA ACCOGLIERE AD ARTE NASCE IL CICLO DI INCONTRI DIALOGHI DI COMUNITÀ

All’Ippodromo apre “Jostra”, il luna park che non c’era

L’attore Giancarlo Giannini alla finale del premio letterario “Una città che scrive”

Fabio D’Onofrio e Quartetto Delfico in concerto per la Pietà de Turchini

” Incontri…al cioccolato” a Palazzo Venezia