Hair style Emanuele De Cicco: “Per l’autunno – inverno cambiamo look!”


Un’acconciatura nuova? Che siano corti, medi o lunghi, il nuovo freddo invita a mirate sforbiciate d’autore.

“Belli, sani e lucenti, da sfoggiare come gioielli, carrè extralong su chiome naturali o da allungamento con extension. In lunghezze piene e pari o scalate e sfilzate secondo le ultime tendenze che donano inaspettato volume, e valorizzate da geometricità di grande effetto. Liscia, mossa o frisè, la frangia è il perfetto completamento su chiome lunghe, estremamente sexy, perché mette in evidenza gli occhi. In versione ridotta, super short, esalta l’ovale; se  lunga, dona dolcezza allo sguardo, e nasconde mascelle forti”. Il noto maestro partenopeo dell’hair style, Emanuele De Cicco, nel suo accogliente salone (Napoli, via Salvator Rosa 125, accanto al Metrò) ci spiega a chi sono adatte le nuove proposte della moda capelli internazionale.

Ecco, taglio per taglio, come affrontare in bellezza e in stile questo autunno-inverno 2020/21.

“Protagonista in questo periodo freddo che ci aspetta il mitico shag, taglio preferito dalle rockstar anni ‘70/‘80: uno scalato multistrato, destrutturato, con lunghezze che sfiorano i lineamenti, più corte in cima al capo e poi sempre più lunghe, fino ad arrivare alla nuca e a toccare le spalle. Uno scalato estremo, che si presta a riuscire personalizzazioni per valorizzare i lineamenti di ciascun volto. Ad esempio, per snellire un volto pieno, addolcire tratti decisi o nascondere imperfezioni, va completato con un ciuffo che arrivi morbidamente  alle guance o al mento, accarezzandoli e incorniciando il volto con maestria. Il medio shag è indicato per chi ha una capigliatura folta, eppure, si presta ad interpretazioni addirittura sublimi anche per quelle sottili, rendendo un’illusoria pienezza ottica della capigliatura”.

 “Corto, spettinato e sbarazzino, ecco il caschetto cortissimo, alla Audrey Hepburn, indimenticabile in ‘Vacanze Romane’: molto femminile e ‘rubato’ alle star del cinema. È il pixie cut, ‘taglio da folletto’, destrutturato e irregolare: in essi si rivela particolarmente la capacità nel taglio, che può attivare a livelli altissimi con risultati d’arte. È possibile  slanciare il viso e donare nuova luce, ottenendo un reale ‘effetto ringiovanimento’ a dispetto degli anni che incalzano. Sì porta con la basetta, nuova protagonista, in proporzione alla lunghezza e in considerazione della mascella e della guancia: può smussare i disequilibri, addolcire i tratti irregolari del volto, valorizzare i lineamenti, evidenziare le proporzioni armoniose e renderle punto di forza di una notevole bellezza”. 

“‘À la garçonne’, tra i tagli più trendy, è la soluzione per eccellenza da consigliare alle donne che oltre a preferire i capelli corti, chiedono praticità” – sottolinea lo stilista della chioma partenopeo. Invece, per chi è orientata sulle medie lunghezze, indica  “il mid bob con fila centrale e punte leggere, in libertà. Sconsigliato in presenza di mento importante o una mandibola forte, perché li metterebbe in risalto. È invece perfetto sui visi dai lineamenti morbidi o affusolati che valorizza incredibilmente”.

“Ancora richieste le acconciature ‘wee’, effetto bagnato ossia, di tendenza in versione chic ed elegante e non più ‘nature’.  Mentre il nuovo effetto messy, ovvero spettinato, si rinnova e punta inaspettatamente oltre che sulla sensualità, sulla sobrietà: sta all’abile parrucchiere creare con magiche sforbiciate, risultati sciolti e charmant che consentano di tenere sotto controllo facilmente la pettinatura anche a casa”.

 

Armando Giuseppe Mandile

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Giornate FAI d'Autunno: ANNULLATE alcune visite
Successiva Presentazione del libro di Pino Grimaldi "Il design della comunicazione"

Articoli Suggeriti

Primitivo di Manduria, un volume d’affari da 80 milioni di euro

SEVERINO NAPPI: AL NUOVO CENTRODESTRA SPETTA IL SECONDO SEGGIO IN CONSIGLIO REGIONALE

Napoli, in passerella le 32 regine di Susi Sposito

Mariglianella: Demagogico e strumentale il comunicato della Consigliera Comunale Mattiello

“Lato finestrino, sali a bordo del treno”, il primo libro per riscoprire sé stessi

ADDIO A LELLO PEMPINELLO, MEDICO E GENTILUOMO