Calcio. La Juve non si ferma più. Il Napoli sta a guardare


Da un pò di tempo su questo giornale andiamo dicendo che la Juve sta facendo un campionato a sè,in pratica i giochi sono fatti,almeno di un clamoroso miracolo a favore del Napoli del signor Ancelotti.I biancoineri con l’innesto di un certo Cristiano Ronaldo hanno acquisito una marcia in più, una marcia che non si ferma più. Come si fa. Certo, il campionato è ancora lungo,come molti dicono, lo pensano soprattutto il Napoli e il popolo azzurro.”La speranza è l’ultima a morire”, si dice. Ed è vero. Purtroppo si ha netta sensazione che la Juve arriverà a maggio con un altro scudetto da “azzeccare”sulle magliette.

Il Napoli, fa quello che può, l’organico è buono, ma non sufficiente per contrastare i bianconeri di Allegri. Nel Napoli ,a nostro avviso, manca proprio un leader, un campione, o meglio un fuoriclasse che darebbe una spinta notevole per vincere già dal prossimo campionato l’agognato scudetto. Uno scudetto che manca dalla bacheca dai tempi del signor Maradona. Il Napoli del presidente Ferlaino.

Acqua passata. Ora il Napoli è uscito anzitempo dalla Champions,anche per lo scudetto non c’è più niente da fare. Non rimane che l’Europa League e la Coppa Italia. Vedremo! Sabato sera gli azzurri giocano contro il Milan al Meazza, una gara non certo facile. La squadra di Gattuso dopo la vittoria col Genoa si sente ringalluzzita e vuole fare bella figura davanti al proprio pubblico. Altra partita interessante è Lazio-Juve. Da seguire pure Torino-Inter. Sarà interessante anche Atalanta-Roma. Gli atalantini sono reduci dalla sonante vittoria col Frosinone, con Zapata vero protagonista.Per finire una menzione merita Quagliarella. Ha quasi 36 anni, ma il senso del gol ce l’ha proprio nel sangue.Vedi le 2 reti alla Fiorentina.Un attaccante straordinario. Nel 2017 fu premiato a Napoli nell’ambito di “Football Leader”, evento che si tenne al Royal Continental. Nato a Castellammare , ha giocato un anno anche nel Napoli,allenatore era Donadoni.

Chissà se Mancini non faccia un pensierino a convocarlo per le prossime partite di qualificazione.

ELIO GUERRIERO

Foto di Elio Guerriero

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Brigata speciale alla pizzeria "La Famiglia" con cinque chef e cinque pizze
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

UN CIBUS DA RECORD ANCHE PER IL PASTIFICIO RUMMO

Pallavolo sul lungomare liberato durante i giorni della Coppa America

Mercoledì la presentazione dei due volumi “Il ducato” e “Napoli austriaca”

Paganì on line – sconto del 10% su tutta l’enoteca

FESTA DEL PAPÁ AL MUSEO DI PIETRARSA

Positano Teatro Festival, in scena “LOVE BOMBING”