CARACCIOLO GOLD RUN 2018 18°: compleanno con quasi 800 atleti


Caracciolo Gold Run

Si è conclusa questa mattina con grande successo la 18^ edizione della CARACCIOLO GOLD RUN, la manifestazione podistica di Napoli a cura dell’A S D Napoli Sport Events, in collaborazione con la FIDAL Campania e con il Patrocinio del Comune di Napoli.

Tante le novità di questa edizione a partire dal ritorno nella storica piazza Plebiscito, al nuovo percorso di 15 km che da piazza Plebiscito ha portato gli atleti a raggiungere Fuorigrotta per rientrare in volata finale al traguardo sito di fronte lo splendido Palazzo Reale.  Prima del fischio di inizio emozionante esibizione della fanfara dell’esercito sulle note dell’inno nazionale e lancio di palloncini colorati che hanno reso il cielo di Napoli ancora più azzurro.

La gara, valida per il titolo regionale di corsa su strada ha superato i numeri (già ottimi) dello scorso anno con quasi 800 atleti tesserati partecipanti alla gara, dimostrando come la gara napoletana possa essere di grande attrattiva per tutti gli atleti nazionali.

A farla da padroni, come per le precedenti edizioni, gli atleti africani. Per la categoria maschile il gradino più alto del podio è stato assegnato al Keniano Paul Tiongik che ha tagliato il traguardo in 45 minuti, secondo Kisorio e terzo Kyaka.

Per la categoria femminile al primo posto Jerotic, seconda Benlafkir e terza Jeruto Lagat.

Grande riscontro anche per la Walk of Life che parallelamente con una grande folla colorata di blu (le maglie Telethon) ha percorso i 3 km di percorso amatoriale, per gridare forte il suo impegno per la ricerca.

Presenti anche il Sindaco Luigi Magistris e l’assessore allo sport Ciro Borriello, a sostegno dei due eventi, ricchi non solo di podismo, ma di tanto sano sport e soprattutto di salute. L’associazione UNDERFORTY WOMAN BREAST CARE ONLUS, associazione che mira alla prevenzione, la diagnosi e la cura del tumore al seno nelle giovani donne, ha realizzato nella sola giornata di sabato con la supervisione del suo presidente Maria Conte, 102 visite (50 di queste sotto i 40 anni) tra cui 3 sono risultati casi sospetti che verranno tenuti sotto controllo dall’Associazione mediante la Direzione Scientifica del dottor-oncologo Massimiliano D’Aiuto. Ciò fa pensare come spesso la prevenzione venga sottovalutata, ma grazie ad eventi dal valore socio culturale come la CARACCIOLO GOLD RUN si può cercare  di lanciare un messaggio per una creazione di una nuova mentalità e magari provare anche a salvare delle vite.

Nel Villaggio erano inoltre presenti altre attività di prevenzione a cura dei Cavalieri dell’Ordine di Malta.

Tante attività per i più piccoli con gonfiabili offerti dallo sponsor tecnico Givova, i calci di rigore offerti da Mondo Convenienza, l’animazione a cura della Cooperativa sociale “Il Tappeto d’Iqbal”, le attività sportive con dimostrazioni di taekwondo a cura dell’asd il Falco, esibizioni di ginnastica artistica, karate e tanta musica.

Presenti anche stand degli sponsor Jambo 1 e Ferrarelle che ha omaggiato atleti e pubblico con i suoi prodotti.

 La manifestazione ha dimostrato di rappresentare ancora dopo 18 edizioni il cuore pulsante della città grazie all’ampia partecipazione di atleti ma anche e soprattutto di giovani, bambini, adolescenti che hanno colorato Piazza Plebiscito sotto il motto “preferisco perdere ma non imbrogliare”.

 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedente Quattro Pizze per quattro Palazzi. A Frattamaggiore evento gastronomico per valorizzare monumenti
Successiva Circolo “Italia”, gala per la Regata dei Tre Golfi

Articoli Suggeriti

Parent Project Onlus al 13° Congresso dell’AIM per la Giornata europea dei diritti del malato

Bando di audizioni per l’ensemble giovanile Talenti Vulcanici della Fondazione Pietà de Turchini

Quattro appuntamenti-live al NAM – New Around Midnight di Napoli

La mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi ROCK! presenta MUSIC OF INTEGRATION

Nostos Teatro, in scena “Egidiade”

SULLE TRACCE… DI SAN FRANCESCO A ROMA