Mart Galleria Civica, inaugurazione e preview stampa Afterimage. Rappresentazioni del conflitto


Afterimage. Rappresentazioni del conflitto è il progetto vincitore di CXC Call for Curators, il bando nazionale per curatori under 35 indetto dal Mart lo scorso autunno.

La mostra si inserisce in Mart/Grande guerra 1914-2014, l’ampio programma culturale ideato dal Mart in occasione del Centenario della Prima guerra mondiale che si sviluppa a Rovereto, in Museo e a Casa Depero, e a Trento negli spazi della Galleria Civica.

A cura di Valeria Mancinelli, Chiara Nuzzi, Stefania Rispoli la mostra si misura con la relazione esistente tra immagini e conflitto nell’epoca contemporanea.

Il termine anglosassone “afterimage”(tradotto in italiano con “immagine postuma” o “immagine fantasma”) descrive quell’illusione ottica per cui un’immagine continua a rimanere impressa nella mente anche dopo che la visione della stessa è cessata.

La mostra espone le potenzialità della rappresentazione pubblica delle immagini e la persistenza che queste hanno nella costruzione collettiva della realtà.

Dalle discusse fotografie del foto-giornalismo moderno agli scatti amatoriali, che grazie all’utilizzo della tecnologia testimoniano in tempo reale fatti e avvenimenti su scala mondiale, la mostra vuole essere un momento di riflessione sullo statuto e sulla produzione delle immagini che narrano la guerra.

Attraverso il lavoro di artisti lontani per età, provenienza culturale e geografica, Afterimage abbraccia un ampio arco temporale che va dagli anni Cinquanta ai giorni nostri.

La ricerca artistica della mostra è tanto storica quanto attuale e risponde all’urgente necessità di fornire gli strumenti critici per analizzare e comprendere una realtà sempre più complessa.

Artisti in mostra

Bisan Abu-Eisheh, Mohamed Bourouissa, Stefano Cagol, Mircea Cantor, Anetta Mona Chisa & Lucia Tká ová, Leone Contini, Marco Dalbosco, Camilla de Maffei, Democracia, Harun Farocki, Massimo Grimaldi, Adelita Husni-Bey, Lamia Joreige, Kennardphillipps, Thomas Kilpper, Aung Ko, Nikki Luna, Francesco Mattuzzi, Pietro Mele, Aditya Novali, Ahmet Ögüt, Fabrizio Perghem, Martha Rosler, Pietro Ruffo, Giorgio Salomon, Cindy Sherman, Abigail Sidebotham, Eyal Sivan, Hito Steyerl, ZimmerFrei.

Afterimage. Rappresentazioni del Conflitto

a cura di Valeria Mancinelli, Chiara Nuzzi, Stefania Rispoli

 

Galleria CIVICA, Trento

26 ottobre 2014 – 1 febbraio 2015

 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + dieci =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente San Giorgio a Cremano, da venerdì in biblioteca la mostra “Fotorestea”
Successiva Dai depositi di Pitti alla Sala delle Nicchie: in mostra 32 opere della Galleria Palatina

Articoli Suggeriti

“Acquerello”: il primo esempio di ristorante gourmet “Covid free”

Aggressione a Rimini, subito libero l’uomo arrestato

Teatro Il Primo, in scena “Gli uomini che non ho amato”

Giancarlo Siani trent’anni dopo: la passione per il giornalismo e l’amore per lo sport

Francesca Fossati valorizza la femminilità

Positano. Mangiare sano e con gusto: gli esperti consigliano come