Dove mangiare la piadina nelle Marche? “Da Tommy”


Ivan Galeazzi e Maria De Fatima Cunha, marito e moglie – romagnolo doc lui, brasiliana lei – e al contempo soci ed imprenditori – dedicano da un bel po’ di anni anima e corpo al progetto “Da Tommy“, un locale ubicato sulla sponda del fiume Tavollo (lato Gabicce, vista Cattolica) famoso per la piadina artigianale, ma con una proposta altrettanto valida per quanto riguarda panini, insalate, piatti (come i mitici tagliolini) e dolci (straordinari quelli della casa, superbo il flan con amaretti e caramello che prepara Maria).

Oltre a questo angolino fisso, e ad un altro situato a Cattolica (in via Carducci), due veri e propri punti di riferimento per i cittadini e i turisti che giungono nelle Marche e in Emilia Rmagna durante la stagione estiva, la simpatica coppia viaggia anche di fiera in fiera e di evento in evento deliziando migliaia di persone con le loro piadine che, volendo, si possono portare anche a casa, ovviamente vuote!

Abbiamo una clientela trasversale, e – pur essendo il nostro locale ubicato in un luogo di vacanza – molti sono abitudinari  – racconta Ivan -.  Le piadine sono prodotte esclusivamente da noi, sia quelle classiche sia quelle ottenute con impasti speciali (ad esempio quella integrale). La nostra creatività ci ha portato a proporre non solo le farciture classiche, ma anche alcune più desuete come quella a base di sardoncini marinati e insalata. Utilizziamo solo materie prime italiane di alta qualità (molti ingredienti sono presidi Slow Food), per noi questo è un principio imprescindibile. La nostra piadina è talmente amata che in tanti ci chiedono di portarla a casa, ovviamente vuota, per poi farcirla a loro piacimento“.

Chi desidera farciture “ esagerate “, oppure chi vuol dare libero sfogo alla propria creatività può personalizzare la sua piada scegliendo gli ingredienti per il ripieno tra salumi, carni, formaggi e verdure. Stesso discorso vale per i panini. Infine, chi è alla ricerca di un’alternativa “ healthy ” può optare per un’insalata componibile, più o meno ricca (si possono scegliere fino a 15 ingredienti), a base di frutta, verdura, cereali, semi, carni, salumi, formaggi, uova, pasta, pesce, etc.

Siamo aperti sia a pranzo che a cena. La nostra piadina può essere consumata sul posto durante i pasti, a casa, oppure in versione “light” durante il momento dell’aperitivo  – conclude Ivan -,  accompagnata da un calice di vino oppure un cocktail, oppure da una buona birra servita nel nostro coccio, ed ovviamente condivisa… Socializzando, rilassati, all’aria aperta, coccolati dal nostro staff! “. 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + 4 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Abusivismo, appello di Federparrucchieri alle forze dell’ordine
Successiva Partito Pensionati d'Europa, cambiano i vertici nazionali

Articoli Suggeriti

AL VIA LA 54° EDIZIONE DI MUSICA DA CAMERA PROMUSICA

Mauro Improta ai microfoni di Radio Club 91

LUVO BARATTOLI ARZANO SPRECA, GIVOVA SCAFATI RINGRAZIA

GAG e ZONA TEATRO NAVIGANTI presentano 2 Nerd Guys

Peppino di Capri live a Sorrento per l’anteprima del film “Alessandra – Un grande amore e niente più”

Sfilata degli amici a quattro zampe sulla passerella di Mia Sposa