Maggio della Musica: arie e canzoni napoletane dal ‘700 al ‘900


La stagione concertistica 2019 del Maggio della Musica riprende dopo la pausa estiva giovedì 3 ottobre alle ore 19,45 nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia, 200) con il duo minimoEnsemble formato nel 1996 da Daniela Del Monaco (contralto) e Antonio Grande (chitarra), specialisti del repertorio napoletano dal ‘700 al primo ‘900. Il programma propone arie e canzoni, classiche e popolari: “Le figliole che so’ de vint’anne” da “Le astuzie femminili” di Domenico Cimarosa, “Voglio ognor che mio Mari’” da “Il duello comico” nelle versioni di Giovanni Paisiello e Giovanbattista Pergolesi, “Lo guarracino” e sette canzoni degli inizi del secolo scorso: “Suspiranno”, “Santa Lucia luntana”, “ ‘O surdato ‘nnammurato”, “Dduje paravise”, “Uocchie c’arraggiunate”, “Core ‘ngrato” e “Canzone appassionata”.

Domenica 20 ottobre avranno inizio le finali dell’edizione 2019 del contest per giovani pianisti, “Maggio del pianoforte”, con sei recital aperti al pubblico.

Il duo canto e chitarra minimoEnsemble nasce nel 1996 dall’incontro di due musicisti napoletani uniti dal comune interesse per la musica da camera. Dopo aver eseguito gran parte del repertorio classico internazionale, si specializzano nello studio di opere in lingua napoletana dal Barocco alla musica contemporanea: sono infatti dedicatari e primi esecutori di diverse nuove pagine per questo organico. Il duo ha rielaborato inoltre molte canzoni napoletane di fine ‘800; frutto di quest’ultimo lavoro è la pubblicazione nel 1999, per l’etichetta parigina OPUS 111, del CD “Napoli in Canto”, accolto molto positivamente dalla critica specializzata internazionale, e in particolar modo dall’autorevole rivista francese Diapason. Più volte ristampato, il CD è dal 2007 commercializzato dall’etichetta Naive di Parigi. Il critico inglese Colin Cooper sulla rivista Classical Guitar ha definito questo lavoro “an illuminating, enjoyable and rewarding cd”. Nel corso degli anni hanno inoltre riscosso molto successo un programma dedicato al musical e alle colonne sonore (“My favourite songs”), uno dedicato al repertorio ebraico e yiddish (“Canti per la Shoah”) e uno dedicato alle musiche dell’epoca della prima guerra mondiale (“Mauthausen – Napoli in guerra”). Numerosissime le esibizioni in Italia e all’estero, tra cui si segnalano il concerto di chiusura del semestre di Presidenza italiana dell’UEO a Bruxelles nel dicembre 1998, e la partecipazione ai Festival “Ottobre in Normandia” di Rouen, “Voice & Music” di Montreux, “Eté musical” della Loira; nel 2000 il duo ha tenuto concerti e masterclass in Brasile. Nel 2003 il mE si è esibito a Parigi alla presenza del Ministro degli Interni e di vari Accademici di Francia, nel luglio 2008 ha suonato al Congresso mondiale dei Bibliotecari musicali (IAML annual conference) e nel 2010 è stato presente nella programmazione dell’ Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, con due differenti recital (“Voix a la carte” e “Schumannesque”); ha inoltre partecipato a programmi radiofonici e televisivi in diretta nazionale per l’emittente dello Stato del Parà in Brasile, per RAI Radiotre (“La Barcaccia“, 2001) e per RAI Uno (Premio Napoli, 2003). Nel 2008 il duo ha tenuto una affollatissima lezione–concerto presso l’Università degli Studi di Napoli, nel 2009 presso l’HaydnKons di Eisenstadt (Austria). Nel 2012 il duo ha ricevuto – dalla città natale di Domenico Cimarosa, Aversa – l’omonimo Premio Internazionale alla carriera, e ha registrato su CD una seconda antologia di canzoni d’arte napoletane per l’editore CNI di Roma, dal titolo “Bellavista”. Nel 2013 il mE si è esibito presso Casa Verdi a Milano ed ha tenuto tre recital monografici per l’Associazione Amici di Capodimonte nell’appartamento storico dell’800 della reggia partenopea. Nel 2016 il duo, per l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, ha collaborato con l’attore Enzo Salomone a un progetto multimediale sulla prima Guerra mondiale. È in fase di pubblicazione un cd sul repertorio del ‘700 e ‘800 napoletano.

 

Giovedì 3 ottobre alle ore 19,45

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli – via Riviera di Chiaia, 200 (Napoli)

 

Giovedì 3 ottobre

Ore 19,45

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia, 200 – Napoli)

Daniela Del Monaco, contralto

Antonio Grande, chitarra

Domenico Cimarosa (1749 – 1801)

Le Figliole che so’ de vint’anne

(Aria di Giampaolo Lasagna da “Le astuzie femminili”)

Giovanni Paisiello (1740 – 1816)

Voglio ognor che mio Mari’

(Aria di Bettina da “Il duello comico)

Giovanbattista Pergolesi (1710 – 1736)

Voglio ognor che mio Mari’

(Aria di Bettina da “Il duello comico)

Anonimo XVIII secolo

Lo guarracino

AA.VV Sette canzoni d’Arte del primo Novecento

Suspiranno (1909)

Santa Lucia Luntana (1919)

O’ Surdato ‘nnammurato (1915)

Dduje Paravise (1928, chitarra sola)

Uocchie c’arraggiunate (1904)

Core ‘ngrato (1911)

Canzone appassiunata (1922)

Biglietto: 20 euro (intero), 15 euro (over 65), 10 euro (under 26)

Prenotazione obbligatoria: 081 5561369, 392 9161691, 392 9160934

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Federico Fashion Style e “Non Solo Sole”: il primo nail bar napoletano, apre una seconda sede
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Nasce il progetto “Pensa alla tua Salute”

Raccolta alimenti e giocattoli nuovi e usati per le famiglie meno fortunate

Promoter Arte inaugura la mostra “Ricordi” di Lodovico Morando

COMICON 2013: in sessantamila alla Mostra d’Oltremare

A Cagli magia, musica, spettacolo in una notte di fine estate

GENNAIO AL MUSEO: NUOVI CICLI DI INCONTRI PER SCOPRIRE IL NOVECENTO