APERITIVI CHIC ALLO SKY LOUNGE


Caldo, afa, che stress. In questa torrida stagione che ha toccato più volte punte africane di calore, si contano sulle punta delle dita – per chi è già rientrato dalle vacanze o è rimasto a Napoli per motivi familiari e di lavoro – i posti in cui trovare sollievo dalla guaina avvolgente dell’umidità appiccicosa: come un’oasi nel deserto, l’estate cittadina – che presenta innumerevoli vantaggi data la scomparsa del traffico, delle fiumane quotidiane di veicoli in caotica circolazione e la possibilità di visitare attrazioni artistiche senza file e passeggiare indisturbati sul lungomare – offre la distensione della terrazza panoramica dello Sky lounge, una location spalancata su Castel dell’ovo e sul golfo, a un passo dal suggestivo Borgo Marinari. Ubicata sulla sommità del Grand Hotel Vesuvio, si apre non solo ai clienti dell’albergo ma anche a tutti i cittadini, che possono recarvisi per concedersi degli aperitivi con vista mare, godendosi la leggera brezza salmastra che arriva dal lungomare Caracciolo: specialmente in questo scorcio di agosto che i tg descrivono come un periodo ininterrotto di “bollini neri” per traffico autostradale e congestione di biglietterie, stazioni e aeroporti, ci si può rallegrare di essere sfuggiti al meccanismo perverso di partenze e rientri sotto il solleone, gustando cocktail tropicali e stuzzichini dello chef nel lussuoso Cocktail Bar aperto dalle 19,00 alle 24,00.

 Chiacchierare sotto le stelle, che felicità! La zona relax dello Sky Lounge, bellissimo e super panoramico Solarium & Cocktail Bar sovrastante “Caruso”, il ristorante dell’Hotel Vesuvio, è aperto agli ospiti da aprile ad ottobre: di giorno funge da Solarium per gli ospiti dell’albergo per diventare – nel pomeriggio inoltrato – un salottino all’aperto in cui intrattenersi con gli amici.

Particolarmente sofisticato è l’arredo artistico progettato dagli architetti Ferruccio Orioli e Paola Lanni, che hanno installato anche un Vesuvio in miniatura, da cui spunta un alberello, emblema simbolico della terra  di Partenope che rigenera sè stessa: una connotazione estetica che costituisce un valore aggiunto alla straordinarietà del posto.

Quale migliore occasione, quindi, che ritrovarsi insieme per un apericena – sfuggendo all’ estenuante afa agostana – per trascorrere ore serene fino allo scoccare della mezzanotte o per progettare in panoramica frescura il resto della serata, da spendere al ristorante o in pizzeria, assistendo agli spettacoli della divertente rassegna teatrale “Ridere” al Maschio Angioino o ammirando i capolavori del Mann, assistendo ai concerti al Real bosco di Capodimonte o in altri innumerevoli siti architettonici e archeologici aperti di sera per il pubblico napoletano?  Un appuntamento raffinato e irrinunciabile che il Gruppo Prestige – che comprende la famiglia Maione al completo con Letizia, Sergio e la bravissima soprano Roberta, Maria Beato, Angela Coppola – proprietario del Grand Hotel Vesuvio, mette a disposizione dei partenopei e che rende lo Sky lounge una preziosa risorsa per rendere la permanenza in città quasi una vacanza: incalcolabile il valore della possibilità di accedere liberamente al decimo piano del Grand Hotel Vesuvio e concedersi anche ogni sera lunghe ore senza soffrire il caldo, persi con lo sguardo nel meraviglioso spettacolo del Golfo, con vista mozzafiato sullo skyline di Napoli, il profilo del Vesuvio e l’isola di Capri che tutto il mondo ci invidia.

 

LAURA CAICO

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × due =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente BORRIELLO: ESFOLIAZIONE, PER UNA PELLE SPLENDENTE
Successiva Dries Mertens a Positano brinda alla nuova stagione calcistica con i cocktail energetici di Frank Formicola

Articoli Suggeriti

“Positano gourmet”all’hotel Le Agavi di Positano: secondo appuntamento

Festival di Giffoni: Unico e socialmente utile

Portici, i nuovi appuntamenti del candidato sindaco Giovanni iacone

Sapori e profumi della Campania al Museo di Pietrarsa

I Rotary per il turismo accessibile

CONCLUSO IL RESTAURO DEL PICCOLO CHIOSTRO NEL CONVENTO DI SAN GENNARO VESUVIANO