Alla Federico II un Codice apografo di Leonardo da Vinci


L’Università degli Studi di Napoli Federico II possiede un ricchissimo patrimonio di libri antichi e manoscritti, che ha di recente incrementato con l’acquisto di un codice cinquecentesco contenente il testo apografo illustrato del Trattato della Pittura di Leonardo da Vinci.

Il codice sarà presentato al pubblico venerdì 11 novembre 2016, alle 11, nell’Aula Pessina (in corso Umberto I, 40), dal Rettore Gaetano Manfredi, dal Prorettore Arturo De Vivo, da Roberto Delle Donne, presidente del Centro di Ateneo per le Biblioteche “Roberto Pettorino”, da Alfredo Buccaro, direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Iconografia della Città Europea e noto esperto leonardiano, da Matteo Angelo Palumbo, raffinato interprete della tradizione letteraria e culturale italiana ed eurpea. Interverrà Carlo Vecce, professore di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, e sarà proiettato un videointervento da Carlo Pedretti, storico dell’arte tra i maggiori studiosi italiani dell’opera vinciana.

Il manoscritto sarà reso liberamente consultabile in formato digitale sulla piattaforma eCo, approntata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche “Roberto Pettorino”per ospitare le collezioni digitali di Ateneo.

venerdì 11 novembre alle 11 nell’Aula Pessina

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 1 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente City Lights a Cinema, mon amour. I giovedì dell'Astra
Successiva "AJERE E DIMANE", il nuovo album di Maria Boccia. La presentazione a Villa Bruno

Articoli Suggeriti

A Eboli arriva Magnagrecia

Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta a Terra Madre Salone del Gusto

Arzano Volley, da mercoledì gruppo al lavoro con coach Caliendo

La Cultura Manageriale per il rilancio del Paese

Al Beluga Skybar del Romeo hotel arriva Virginia Sorrentino

FUNERALI FRA I CARABINIERI PER ARTURO TORNAR