“UN MONDO DI SOLIDARIETÀ”CON MARIAGRAZIA CUCINOTTA


Anche quest’anno al Teatro Mediterraneo alla Mostra d’Oltremare di Napoli si svolgerà una serata all’insegna della beneficenza. “Un mondo di solidarietà”, questo l’evento che si terrà il 24 febbraio con una madrina d’eccezione: l’attrice Mariagrazia Cucinotta che, come ogni anno, ha  accettato l’invito di Diego Di Flora, direttore artistico della manifestazione benefica.Tanti artisti si esibiranno sul palco del Teatro Mediterraneo. Vi saranno Mario Biondi, il grande Enzo Gragnaniello, Andrea Settembre, i Neri per Caso, Mariano Bruno, Abbacuccio ed altri ancora.I fondi raccolti saranno devoluti, grazie anche all’impegno della sua direttrice Flavia Matrisciano, alla Fondazione Santobono Pousillipon e saranno utilizzati per l’acquisto di un elettromiografo di superfice per la valutazione muscolare dei bambini con patologie neurologiche o ortopediche.La conferenza stampa ha avuto luogo nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo alla presenza di Luca Trapanese, assessore comunale; Diego Di Flora, direttore artistico; Flavia Matrisciano ,direttrice della Fondazione Santobono Pousillipon. Ha moderato la giornalista Nunzia Marciano, che funge anche da Ufficio stampa assieme a Alessandro Savoia . La serata avrà inizio alle ore 20,30.

 

ELIO GUERRIERO

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Sfida all'ultima piega: A Napoli il Campionato Nazionale Italiano 2024 I.N.A.I.
Successiva FORMAZIONE GIORNALISTICA O.D.G. CAMPANIA: FRODI ALIMENTARI

Articoli Suggeriti

Tutto Sposi: oltre la moda è di scena anche la musica

Elezioni Consiglio Federale, la Campania in campo con Pasciari

Scaglie di solidarietà: i Lions acquistano “parmigiano terremotato”

Consumi: Coldiretti, si spende più per acqua che olio

Al Village dell’America ‘s Cup si avvera il sogno di cinque band giovanili

Apicoltura Casentinese sostiene la cooperativa aManiNude per la produzione apistica biologica