Insulti satellitari


E’ successo a Salt Lake City, America, che un vicino scontento della dirimpettaia ha voluto “esternare” il proprio disappunto scrivendolo sul suo prato. Cosa c’è di strano, direte voi… nulla se l’insulto non fosse visibile addirittura da Google Earth.

A scoprire il messaggio è stato un uomo, dotato sicuramente di una vista d’aquila, che visionando delle immagini dello stato dello Utah ha notato che su di un manto d’erba, a caratteri enormi, c’era scritta la parola, molto offensiva per le donne, “bitch” con tanto di freccia verso la casa della ingiuriata.

Si capisce chiaramente che tra i vicini non corre buon sangue e in questo caso l’eventuale lite ha scaturito questa azione che è uscita un po’ fuori dai normali confini.

L’utente di Google Earth ha postato la foto sul social Reddit, molto usato in America, con un commento divertente: “Non credo che i vicini vadano molto d’accordo”. Della serie “l’erba del vicino è sempre più verde” in questo caso è d’obbligo dire “nell’erba del vicino c’è posta per te”

Buona pausa caffè

Elena Simonetti

Foto: By Unsplash Free Images

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 6 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente CASERECCE CON CREMA DI RICOTTA, MENTA E PISTACCHIO
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

TRENITALIA: APERTO OGGI IL RINNOVATO FRECCIACLUB DI NAPOLI CENTRALE

Quinto appuntamento della X Edizione degli Incontri di lettura… a voce alta

Agroalimentare, dal Bufala Fest una proposta: “creare un’Agenzia capace di valorizzare i prodotti tutelati dai vari Consorzi”

Presentazione libro “Cefalonia. Il processo, la storia, i documenti ”

La Cucina è femmina…A tavola con i Borbone: il menù borbonico in tavola a villa Domi

Alla Feltrinelli la squadra degli Chef Unicef presenta Unichef