Nasce la startup Chef Luigi


La cucina italiana, si sa, tocca le corde del cuore tanto di chi la cucina quanto di chi la gusta. Parte da questa consapevolezza “Chef Luigi”, una startup che nasce dall’idea di un gruppo di operatori esperti nel settore alimentare. Coniugando l’importanza della qualità dei prodotti selezionati con le ricette autentiche della tradizione culinaria italiana, Chef Luigi riunisce in una box tutti gli ingredienti e le procedure necessari per poter preparare un vero primo piatto italiano. Ecco le tre ricette “inscatolate”: penne al pomodoro, orecchiette con cime di rapa e spaghetti cacio e pepe. Presto ne saranno sviluppate altre.
Chef Luigi nasce dalla volontà di creare un prodotto originale e genuino indirizzato al mercato internazionale del turismo enogastronomico. Un prodotto che unisce la creatività e il valore della cucina italiana, la tradizione e l’eccellenza delle nostre aziende alimentari.
Chef Luigi offre agli amanti della cucina italiana la possibilità di poter ricreare facilmente piatti autentici a casa propria, permettendo di vivere l’esperienza degli odori, dei sapori e delle atmosfere tipiche di un piatto italiano. Grazie alle partnership con aziende specializzate nel settore alimentare (come il pastificio Leonessa, i pomodori Così Com’è, l’olio IGreco), Chef Luigi garantisce la genuinità dei prodotti selezionati e promuove la diffusione delle eccellenze italiane all’estero.
Ad ogni piatto proposto corrisponde una video ricetta (rinvenibile sul sito www.chefluigi.it) che passo dopo passo guiderà gli “chef per un giorno” nella preparazione del piatto con gli ingredienti contenuti nella box. In tal modo chiunque avrà la possibilità di cucinare come un vero chef italiano.
I piatti della tradizione italiana vengono così interpretati come “esperienza”, non inanimato souvenir alimentare, ma interazione che fa rivivere atmosfere e ricordi.
Un’esperienza che non si esaurisce solo nel gustare gli ottimi prodotti che la box contiene, ma che permette di vivere tutto il trasporto emotivo che accompagna la realizzazione delle ricette: toccando e combinando ogni ingrediente, mescolando profumi, creando quell’inconfondibile sapore italiano ovunque.
È un’esperienza che resta nel cuore e può essere ricreata a casa propria cucinando. In tal modo, l’atto del cucinare non viene vissuto come gesto meccanico, ma registra il nostro viaggio, i nostri pensieri, le atmosfere assaporate, i profumi e i colori creando una tavolozza viva, pulsante con la quale poter preparare i nostri piatti.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente POZZUOLI JAZZ FESTIVAL 2015, al via la VI edizione
Successiva Grande successo per la seconda edizione di The Space… il Villaggio Pizza

Articoli Suggeriti

Profughi, tv a pagamento

Christma’s Cup, fantastico trionfo dell’Arzano Volley

“Motori in Maschera” e “Notte dello Sport” a Torre del Greco

Guerriero Lu.Vo Arzano fra le eccellenze campane

Da domenica parte il progetto: L’Amministrazione in piazza

Aperitivo di bellezza con CIRO FLORIO E GIOVANNI CIACCI