Pallavolo, LuVo Arzano sconfitta per 3-0 dal Maldera Corato


Trasferta amara per la Guerriero LuVo Arzano sconfitta per 3-0 dal Maldera Corato al PalaLosito. Dura lezione quella inferta dalle pugliesi, una squadra neopromossa che, con grande determinazione, scende in campo per vincere e si prende il primo set 25-17.

Nella successiva ripresa le arzanesi provano a imbastire azioni di gioco pericolose ma le padrone di casa ribattono colpo sul colpo, fino al 24 pari. Le pugliesi prendono in mano il pallino del gioco e mettono a segno i due colpi decisivi che fermano il bilancio del secondo set ad un impietoso 26-24. Non va meglio nemmeno quella che poi si rivelerà essere l’ultima ripresa di gioco: le guerriere arzanesi tentano un recupero in extremis ma ottengono ancora una volta un 24 pari. Ai vantaggi impressionante la determinazione delle padrone di casa che siglano il 27-25 e strappano i tre punti anche all’Arzano e si portano a punteggio pieno in testa alla classifica.

Per le ragazze di coach Nello Caliendo soltanto tanta delusione per una sconfitta che, forse, con un po’ di cattiveria agonistica e grinta in più si poteva portare a casa.

“Già vedendo il punteggio si può capire cosa ci sia mancato questa sera – commenta un deluso Caliendo al termine della gara -, sarebbe bastata un po’ più di determinazione per vincere l’incontro. Il primo set lo abbiamo perso meritatamente, gli altri due invece potevamo vincerli se avessimo avuto un po’ più di proverbiale cattiveria agonistica. Il Corato – aggiunge – nonostante sia una neo-promossa è un’ottima squadra, ha fatto due ottimi acquisti di categoria superiore che si sono rivelati determinanti questa sera”.

Lo sguardo lungimirante di coach Caliendo è già alla prossima sfida contro l’Omia Volley Latina: “Mi aspetto una reazione di carattere dalle mie ragazze – afferma il tecnico della Guerriero LuVo Arzano -.Nella prossima settimana ci attenderà un lavoro in più per migliorare la nostra intesa. Stiamo ancora imparando a conoscerci e sono sicuro che le ragazze vorranno reagire subito a questa batosta”.

Alle azzurre non resta che lavorare al meglio per rimediare immediatamente alla figuraccia. La prossima sfida in casa non sarà certo decisiva, ma sicuramente darà molte indicazioni in più sul ruolo in campionato della Guerriero LuVo Arzano di quest’anno.

CASEIFICIO MALDERA CORATO  3

GUERRIERO LUVO ARZANO 0

(25-17; 26-24; 27-25)

CASEIFICIO MALDERA CORATO: Gorini 7, Ferro 14, Caricato (L), Caterina 4, Labianca 5, Escher 4, Zamora 13, Centi 8. Non entrate: D’Agostino, Balducci.All. Giandomenico

GUERRIERO LUVO ARZANO: Campolo 7, Vinaccia 14, Aprea 9, Maggipinto (L), Russo 12, Cirillo 0, Foniciello 4. Non entrate: Valente, Cozzolino, Granata, Maresca, Piscopo (L). All. Caliendo

Arbitri: Ivan Grosso e Cosmo Costa

NOTE. Durata set: 23’; 29’; 30’. Battute sbagliate Arzano: 11; Battute sbagliate Corato: 7. Battute punto Arzano: 8. Battute punto Corato: 2. Spettatori: 300 circa.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − sette =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Cercola: Un pallone per la legalità
Successiva Brusciano: Per la commemorazione dei defunti, servizio navetta più efficiente

Articoli Suggeriti

Gallerie degli Uffizi: aperture e chiusure per le feste

Rinasce la Cappella Pignatelli

A Sant’Anastasia presentato il cortometraggio “La Favola N/Vera”

Vico Equense: statua alla memoria di Luigi Dell’Amura fondatore di Pizza a Metro

Chi vuol essere bancario: una web serie di risate quotidiane

DAFNA GALLERY. Riapertura della Galleria: in mostra “Un titolo casuale”