Concerti d’Autunno: serata di premiazione del Concorso letterario “Una piazza, un racconto”


Mercoledì 3 novembre alle ore 20,30 alla Chiesa Anglicana di Napoli (via San Pasquale a Chiaia, 15), per la rassegna di musica e cultura “Concerti d’Autunno” promossa dalla Comunità Evangelica Luterana di Napoli presieduta da Riccardo Bachrach è in programma la serata di premiazione della 22esima edizione del Concorso letterario “Una piazza, un racconto” ideato da Luciana Renzetti. Tema di quest’anno: la montagna. I riconoscimenti in denaro assegnati dalla giuria andranno a Lorenzo Ambrosi per “I due cappelli”, Davide Bacchilega per “La partita infinita” e Alessandra Pepino “uocchioeargiento”.

Nel corso della serata, l’attore Corrado Oddi leggerà i tre racconti vincitori, intervallato dagli stacchi musicali eseguiti da Gabriele Pezone al pianoforte e dal soprano Gloria Labbadia. I testi dei dodici finalisti sono raccolti nell’antologia “Una piazza, un racconto” edita da Iuppiter Edizioni.

Ingresso libero, obbligatori Green Pass e mascherina.

Mercoledì 3 novembre, ore 20,30

Chiesa Anglicana di Napoli – via San Pasquale a Chiaia, 15

Concorso letterario “Una piazza, un racconto” – XXII edizione

Serata finale e premiazione

Letture dai racconti vincitori di Corrado Oddi

Stacchi musicali scelti ed eseguiti da Gabriele Pezone (pianoforte) con Gloria Labbadia (soprano)

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − 10 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente UN Pò DI DOLCEZZA CON LA PIZZA DI GALLETTE
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

VERDI, UNA LEGGE PER TUTELARE IL MADE IN CAMPANIA

Si illuminano le opere natalizie di Luci d’Artista a Salerno

CANZONI D’AUTORE AL “LOVING AMENDOLA 2020” DI MODENA

Mondo sindacale interviene sull’annosa questione della disastrata viabilità di Boscofangone

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, un incontro con Mario Vicino, autore del volume: Arte in Calabria

Il Festival dell’Oriente fa tappa a Napoli