Ad Amsterdam l’Assemblea generale del Gruppo Commerciale Selex


Si è tenuta ad Amsterdam, il 28 giugno, l’assemblea generale del Gruppo Commerciale Selex che ha confermato il trend di crescita degli anni passati con un aumento del 2,6% nei primi quattro mesi del 2013, rispetto allo stesso periodo del 2012. Dunque Selex prosegue nella sua espansione, nonostante la crisi dei consumi, e mantiene stabilmente la terza posizione nella classifica della Distribuzione Moderna operante in Italia, con una quota di mercato del 10,3% (dati IRI, gennaio 2013).

All’incontro hanno partecipato gli imprenditori delle 18 imprese associate al Gruppo Selex, che nel 2014 celebrerà il 50° della sua attività. Selex dispone attualmente di una rete di vendita di 2.577 punti di vendita su tutto il territorio nazionale, con insegne nazionali come Famila e A&O e con molteplici insegne regionali che ogni giorno godono della fiducia di milioni di consumatori (dati del 30 giugno 2013, vedi allegato). Nel corso dell’assemblea è stato approvato il bilancio 2012 del Gruppo, che presenta un fatturato di 8.720 milioni di euro, e commentato l’avvio positivo dei primi mesi del 2013.

L’assemblea ha anche analizzato con preoccupazione l’aggravarsi della crisi economica in Italia e la contrazione dei consumi familiari registrata sia nel 2012 che nel primo semestre 2013, due elementi che rendono non facili le attività di mercato. Tanto più che il contesto generale è stato aggravato dall’introduzione dell’articolo 62 del D.L 1/2012 (che regola contratti e pagamenti tra produttori agroalimentari e distributori), causa di una notevole riduzione della liquidità delle catene distributive che potrebbe portare ad una riduzione degli investimenti.

Nondimeno Selex ha mantenuto i suoi programmi di sviluppo pianificando un programma di investimenti per il 2013 di 225 milioni di euro che ha già consentito di realizzare nel primo semestre 12 aperture di nuovi punti di vendita (tra supermercati, iper e cash & carry) e numerose ristrutturazioni di punti di vendita già esistenti. Un programma che porterà a fine anno a circa 1.150 nuove assunzioni.

“In questo momento difficile, la nostra prima preoccupazione è quella di essere vicini ai consumatori e vicini alle famiglie per cercare di salvaguardare il loro potere d’acquisto – ha detto Dario Brendolan, Presidente del Gruppo Selex – la forza del nostro Gruppo è proprio quella di avere punti di vendita radicati nel territorio, sempre attenti ai gusti ed alle tradizioni delle comunità in cui operano. Per questo siamo sensibili ai problemi delle famiglie e forse tra i primi a cogliere certi segnali di difficoltà, proprio per la nostra attività commerciale. Dunque per noi l’attenzione alla convenienza dell’offerta è la priorità assoluta. Cerchiamo anche di dare il nostro contributo all’emergenza occupazionale con un significativo programma di assunzioni”.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Mariglianella, sindaco consegna borse di studio
Successiva Mariglianella: Successo del Convegno “Non chiamatelo amore”

Articoli Suggeriti

APERITIVI D’ARTE AL BORGO SANT’ELIGIO TRA LIBRI, GIOIELLI E FOTO

Parent Project Onlus al 13° Congresso dell’AIM per la Giornata europea dei diritti del malato

Wine&Thecity 2015, mercoledì la presentazione

Palazzo Venezia Napoli : passeggiata alla Corte di Ladislao

Al Vomero seminario su Intolleranze Alimentari e Alimentazione Consapevole

Associazione “Mai più solo”: l’uso consapevole della tecnologia passa per l’innalzamento del livello di autostima