Serata di gala del Premio Penisola Sorrentina


Red carpet delle grandi occasioni al teatro Armida di Sorrento per la 28esima edizione del Premio Penisola Sorrentina, promosso dal Comune di Sorrento e diretto da Mario Esposito.

Premio alla carriera a Giuliana De Sio che ha reso omaggio con un reading al centenario della nascita di Rocco Scotellaro, poeta mediterraneo e autore di soggetti vicini al Neorealismo. La kermesse ha poi visto protagonista l’urban explorer Piero Armenti, fondatore de “Il mio viaggio a New York” (Mediaset Infinity), cui è stato consegnato il premio “audiovisivo e innovazione”.

Questi gli altri premiati della serata di gala della XXVIII edizione andata in scena al teatro Armida di Sorrento. Nella categoria “personaggio femminile” ha trionfato Serena Iansiti, protagonista di serie televisive di successo come “Don Matteo”, “Un passo dal cielo”, “Il Commissario Montalbano” e “Il Commissario Ricciardi”. Riconoscimenti del master di cinematografia della Federico II a Teresa Saponangelo e al film “Mixed by Erry”. Commedia dell’anno “I peggiori giorni”: hanno ritirato il riconoscimento il regista Massimiliano Bruno e l’attrice Sara Baccarini. Il Premio Dino Verde è andato invece a Corinne Clery, la bond girl di “007 – Moonraker”, protagonista del cult movie “Histoire d’O” e da settembre scorso al cinema con “Mamma qui comando io” di Federico Moccia. Premio all’attore più giovane Mario Di Leva (“Resta con me”) e premio alla carriera per uno dei più importanti sceneggiatori italiani, Umberto Contarello. Il Premio Lino Trezza assegnato a Leo Gassmann, presente quest’anno a Sanremo tra i big e ai suoi primi impegni nel mondo del cinema e dell’audiovisivo: dal doppiaggio de “I Croods 2”, alle esibizioni ne “Il Collegio” fino ai rumors che lo indicano nei panni di Franco Califano per una prossima serie tv targata Rai. Insieme ai premiati, sul palco di Sorrento sono stati applauditi tantissimi altri ospiti: la conduttrice televisiva Alessandra Viero, i pianisti Danilo Rea e Ramin Bahrami per un omaggio a musica e cinema; la sceneggiatrice Anna Pavignano; l’attrice Francesca Cavallin; il crooner di Chicago Paul Marinaro e l’autore televisivo Giancarlo Magalli, che ritorna al Premio dopo un anno. Un autentico parterre de roi che ha confermato il valore culturale di una manifestazione che si avvia a celebrare la trentesima edizione.

“Un proscenio prestigioso – ha sottolineato il sindaco di Sorrento Massimo Coppola – che anno dopo anno continua ad accentuare la propria valenza multimediale e multidisciplinare, ottenendo importanti traguardi e proiettando il nostro territorio sulla ribalta nazionale e internazionale”.

Il testo e le foto qui riportate provengono da

UFFICIO STAMPA

Gianni Russo

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Le Zirre Napoli®: " E da oggi il parcheggio lo paghiamo noi"
Successiva MagicLand, per Halloween una notte infernale con Manuel Ribeca e i suoi performer

Articoli Suggeriti

A Tutto Sposi sfila il mood parigino dell’Atelier Signore

Tony Tammaro al #venerdìopaesmì

In arrivo la finalissima di Miss Mondo Campania

Le Zirre Napoli(R) festeggia con Wine and The City

Al Palapartenope la VI edizione di “Un mondo di solidarietà”. Madrina Maria Grazia Cucinotta

Food Blog Awards 2014 : 10 categorie in gara