“QUESTURA DI CASERTA: CONFUSIONE ED APPROSSIMAZIONE”. AI POLIZIOTTI CHE ARRESTANO I MALVIVENTI ARRIVANO PUNIZIONI


Il S.I.A.P. , il 12 maggio 2023 durante un convegno sulla sicurezza dal titolo “SICUREZZA QUALE PRECONDIZIONE DI CRESCITA E SVILUPPO”, diede evidenza delle “peculiarità ed anomalie” della Questura di Caserta e dei relativi Commissariati di P.S. dipendenti. Tra i Commissariati più critici spicca il “nuovo” presidio a Casal di Principe, inaugurato nell’anno 2023 e ad oggi con soli 36 operatori di polizia su un previsione minima di 45 unità. Le ridotte risorse si impegnano al massimo per garantire un minimo di presenza sul territorio con enormi sacrifici personali e familiari.
Ebbene, oltre al danno psico–fisico quotidiano arriva L’INCREDIBILE BEFFA …il Dirigente del Commissariato di Casal di Principe ha proceduto a notificare una sanzione disciplinare ad un poliziotto che “dopo aver partecipato unitamente a personale di altro commissariato e due militari della guardia di finanza all’arresto degli autori del reato di tentato furto di autovettura, trascurava di darne tempestiva comunicazione (sigh!!!) al Dirigente di quel l’ufficio di appartenenza al quale presentava formale relazione in ritardo”.
Non si tratta di uno scherzo o di una svista … è proprio così: non importa cosa hai fatto LA FORMALITÀ PRIMA DI TUTTO… e allora ti punisco.
La storia della Polizia di Stato per nostra fortuna, ma non per il Dirigente di Casal di Principe e per altri burocrati della Questura, è piena di eventi che hanno visto coinvolti colleghi fuori servizio che effettuano arresti rischiando la propria vita e incolumità per garantire sicurezza alla cittadinanza e di solito, tranne a Casal di Principe, vengono premiati.
La cosa che lascia sgomenti tutti gli operatori della provincia di Caserta e che nessuno al di sopra di quel Dirigente nella Questura di Caserta abbia minimamente pensato di riportare l’evento nella sua naturale connotazione: un’operazione di polizia congiunta con altre FF.O. con esito positivo per la giustizia.
Il S.I.A.P. di Caserta ringrazia il Signor Capo della Polizia per aver capito la necessaria e non più rinviabile nomina di un Questore nella provincia di Caserta e ci auguriamo possa quanto prima rimediare ad un andamento e d’ una gestione attuale che sembra non avere rotta ed agire più per demoralizzare gli operatori di Polizia che dare segnali di vicinanza e motivazione nelle proprie decisioni.

IL SEGRETARIO GENERALE REGIONALE

ROSARIO BONAVITA
IL SEGRETARIO GENERALE PROVINCIALE
MASSIMILIANO MARTELLI

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente ViteresZero, come salvare la vite dal cambiamento climatico
Successiva ERUZIONI DEL GUSTO: A OTTOBRE LA V EDIZIONE

Articoli Suggeriti

Scontri Roma, studenti delle Belle arti creano statua che ritrae i manifestanti a terra

Arte è Scienza. Diagnostica applicata ai beni culturali raccontata con la Lingua dei Segni

Cena Stellata per Procida la capitale della cultura

PRESENT: la magia più bella sei tu!

GIOCAITALIA 2023: un carosello di Gioco, Cultura e Talenti al Castello Sforzesco

Due giorni in piazza con “IO NON RISCHIO”