Napoli Food White da “Signora Bettola” : evviva la ritrovata normalità!


Serata selezionata, voluta con entusiasmo da Diego Borrelli, Carmine e Mena Di Lorenzo, patron di Signora Bettola, per festeggiare la ritrovata normalità, ovvero la ripartenza delle attività turistico/ristorative/commerciali e, in particolare, il ritorno della nostra Regione Campania in zona bianca.

Un evento gioiosamente partecipato, con entusiasmo e soprattutto con spensieratezza, come non si vedeva ormai da tanto, troppo tempo. Napoli Food White ha davvero conquistato tutti i presenti. Tra essi, professionisti dell’informazione e operatori della comunicazione, personaggi dello spettacolo: Francesca Cioffi, Cosimo Alberti, Enzo Fischetti, il cast della sit-com Casa Bettola – Federica Apicella e Giusy Freccia – Vincenzo De Onestis e Nicoletta D’Addio.

Cibo gustoso e frizzante atmosfera conviviale nella serata voluta dai tre simpaticissimi titolari.

Nella sede di Vico Satriano, una delle due presenti in città (l’altra è a via Medina), Diego Borrelli, Carmine e Mena Di Lorenzo. hanno accolto sorridenti gli invitati, supportati da una “popolana verace” che insieme a loro ha presentato la location, sotto la loro gestione da quattro anni.

Dell’osteria napoletana colpisce inizialmente lo stile ispirato ai vicoli del centro antico di Napoli: i panni stesi, maglia di Maradona inclusa, le pentole e le tammorre. È presente anche una originale mangiatoia del 1600 nell’ultimo salone e, accanto, c’è un Presepe perenne, simbolo della famiglia e della religiosità particolarmente sentita dai napoletani.

La serata è iniziata con l’arrivo degli ospiti, su lista selezionata nominale, che sono stati serviti ai tavoli come da normative Covid19.

Gradita e applaudita la presentazione del menu curato dallo chef Renato Grassi.

In apertura, dal tipico buffet allestito accanto alla mangiatoia seicentesca e al presepe perenne, gli efficienti camerieri hanno servito ai commensali seduti ai posti assegnati, tocchettini di baccalà fritti, insieme con bocconcini di cervellatine con melanzane a funghetto, polpette fritte su letto di peperoncini verdi, polpette al sugo con friarielli, parmigiana di melanzane, frittatina di maccheroni, crocchè di patate e bocconcini di mozzarella con vellutata di basilico e pomodori.

Terminati gli antipasti, c’è stato l’arrivo della “posteggia napoletana” del Maestro Francesco Cimmino, tra brani classici e tammurriate: pasta e patate con provola, ziti spezzati alla genovese, gnocchetti con fiori di zucca, vongole e lupini, pacchero al ragù con ciuffo di ricotta, ceci e cozze, nel pieno rispetto della tradizione.

In chiusura, il tiramisù della casa.

Con Napoli Food White, Signora Bettola riaccende i riflettori sui suoi piatti della tradizione, da godere in assoluta spensieratezza nei due punti cittadini di Vico Satriano, 3/B ed di Via Medina, 72 a Napoli; aperti a pranzo e a cena.

I patron hanno voluto lanciare un messaggio positivo teso a “superare in allegria l’idea del coprifuoco” e questo incontro è soltanto “il primo di una lunga serie”.

Valerio Giuseppe Mandile

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Al Teatro Ghirelli "Coppa del Santo - Agonismo e miracoli al tempo del distanziamento sociale"
Successiva Maradona Concerto: l’omaggio di Claudio Di Palma e Danilo Rea attraverso i grandi poeti e prosatori contemporanei

Articoli Suggeriti

San Giorgio a Cremano, domattina la consegna ufficiale del Palaveliero all’AICS

DELLERA FIRMA IL NUOVO CASUAL & CHIC

San Paolo Show, calcio e spettacolo su Tv Luna

INDUSTRIALISMO – VIRTUTE DUCE, la Politica del fare con la Virtù come guida

Sail for the Planet con Horca Myseria: la crociera per prendersi cura di se stessi e dell’ambiente

Al via l’ottava edizione di Collezionare la Natura