Madonnina in lacrime a Macerata Campania


Macerata Campania – Ai microfoni di Radio Punto Zero nel programma “CI METTO LA VOCE” condotto da Mario Pelliccia il Vice custode del luogo di sepoltura Giuseppe Ograzio racconta la natura del fenomeno prodigioso – ” la madonnina in questo momento ha assestato il suo pianto, ce lo ha confermato anche il nostro Parroco Don Rosario Ventriglia in custodia nella nostra chiesa di San Martino Vescovo, che dal momento in cui i 4 Carabinieri arrivati sul posto per prelevare con il tampone, la statuina ha smesso di piangere. Per il momento c’è una fase di stand by, oggi pomeriggio ci saranno maggiori notizie nel collegamento con Barbara D’urso su Pomeriggio Cinque, con tre delegati della Santa Sede di Roma che arriveranno qui dando altre notizie in merito”.

Alla domanda specifica dello speaker al vice custode “Lei crede nei miracoli?” , risponde: ” Ci credo perché ne ho avuto prova, ho la certezza di quello che si é manifestato, e insieme a me hanno visto i fedeli e chi ha trasportato in chiesa la madonnina” – prosegue- “Ciò che non si spiega lo definiamo miracolo, ho tenuto la situazione sotto controllo per 10 giorni, ho pulito, ho asciugato le lacrime e anche il distaccamento delle mani che erano unite in preghiera”.
Maggiori approfondimenti domani in diretta con il Vice custode Giuseppe Ograzio.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente L’Istituto per l’Ambiente Marino e Costiero del CNR ospita il workshop conclusivo dei progetti di formazione
Successiva Anna Falchi presenta Wedding Fashion World 2 – La Sfida

Articoli Suggeriti

Master Event “Bellezza in Gioco” a Ischia

Lo schiaccianoci: in scena al Teatro di San Carlo

In scena: Il mago dell’aria e il baraccone delle ombre

Brusciano, al via la I edizione dei mercatini natalizi

Febbre catarrale degli ovini, dalla Regione le prime risposte all’emergenza

La Penisola Sorrentina: una destinazione “Quality Committed”. Un workshop sul Turismo 4.0