Social World Film Festival: miglior film è “Luna Negra” di Tonatiuh Garcia


Svelati durante la serata di gala i premi dell’13a edizione del Social World Film Festival di Vico Equense diretto dal regista Giuseppe Alessio Nuzzo.

 La giuria ha tributato il Golden Spike Award – Premio Rehau come miglior film internazionale a “Luna Negra” del messicano Tonatiuh Garcia che si è aggiudicato anche il premio come miglior regia, miglior colonna sonora firmata da Carlo Ayhllon e miglior fotografia di Àngel Alderete Gomez.

 Miglior attore è Salome Azizi per “Yes Repeat No” di Michael Moshe Dahan, film che ottiene anche la statuetta come miglior montaggio di Abe Hathot. Quella di Arturo Duenas Herrero per “Pessoas” è la miglior sceneggiatura. A “Anhell69” di Theo Montoya va Premio EDI – Visionary Award che consiste in una consulenza VFX pre-produzione del valore di 5mila euro oltre a 5% di sconto sulle lavorazioni del prossimo film.

 “Caramelle” di Matteo Panebarco è miglior cortometraggio internazionale e miglior colonna sonora (Luciano Titi/Silvia Fantin). Quella di Valentina de Amicis per “Me and You” è la miglior regia, Francesco Rodrigo per “Guerra Tra Poveri” di Kassim Yassin Saleh è il miglior attore. Miglior Montaggio va a Davide Orfeo per “Vuota” di Mattia Pellegrino, Miglior Fotografia a Giuseppe Pignone per “Tik Tok star” di Adriano Giotti.

 Il miglior documentario internazionale è “Parlami d’amore” di Adelmo Togliani e Daniele Di Biasio, che ha ottenuto il riconoscimento anche per il miglior fotografia di Antonello Emidi. Miglior Regia va a Melinda Raebyne per “Ellos gritan Libertad”, miglior montaggio Gianfranco Antacido per “Covid Window” di Gianfranco Antacido, Andrea Schramm per “27 Schritte” ha firmato la miglior sceneggiatura.

Per la Sezione Focus vincono “Ciurè” di Gianpaolo Pumo come miglior lungometraggio e “Buon compleanno Noemi” di Angela Bevilacqua come miglior cortometraggio. Il Premio Rai Cinema Channel, che consiste nell’acquisto dei diritti pari a mille euro, va a “Cani” di M.G. Naar e Andrea Banfi.

Durante la serata, condotta da Roberta Scardola, riconoscimento alla carriera per Margherita Buy madrina di questa edizione, mentre l’attrice Maria Vera Ratti è stata è stata insignita del titolo di ambasciatrice del Social World Film Festival. 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Social World Film Festival, al chiostro trasmesso il film “Il Sol dell’avvenire”
Successiva Margherita Buy al gala di premiazione del Social World Film Festival

Articoli Suggeriti

CONFERENZA STAMPA “Come l’acqua sul fuoco…il cibo ponte culturale tra l’area vesuviana e l’area flegrea”

IKEA Store di Napoli “#IOMANGIODACAMPIONE”

QUATTRO PASSI … in discesa ! – Lungo la Pedamentina di San Martino

Tanta musica e tanto talento a Optima RedAlert

Translate (traduzioni letterarie). Mostra personale di Umberto Koso Lodigiani

“L’EPOCA” DI SALVATORE PAPPACENA: SOLD OUT A VILLA CAMPOLIETO