Terme-stufe di Nerone: II edizione di Teatro alla Deriva


Il 27 Giugno 2013 presso le Terme-Stufe di Nerone (Bacoli-NA) è iniziata la II edizione di TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera).

Nata da un’idea di Ernesto Colutta, con la direzione artistica di Giovanni Meola (Virus Teatrali), la rassegna teatrale inaugurata nell’estate 2012 ritorna quest’anno con quattro appuntamenti, sempre di giovedì, dal 27 Giugno al 18 Luglio.

La particolarità di questa rassegna è che gli spettacoli sono rappresentati su di una zattera sull’acqua costruita appositamente per l’occasione e posizionata sul piccolo lago termale delle Stufe di Nerone.

In questo scenario suggestivo, lontano dal caos e dai rumori della città, saràGiovanni Meola possibile vedere quattro spettacoli che hanno in comune l’impegno civile e sociale.

La direzione artistica ha puntato infatti su compagnie le cui scelte sono dettate da grande attenzione a temi forti, capaci di incidere e far riflettere chi assiste, compagnie che vincono premi e partecipano a festival nazionali ed internazionali.

Tra queste PRIMA QUINTA, che ha aperto la rassegna, che lo scorso anno ha partecipato al Festival Avignon off, vincendo il premio della critica internazionale.

I precedenti spettacoli hanno riscosso tutti un buon successo di critica che di pubblico sia all’interno della rassegna TEATROallaDERIVA che in precedenti rappresentazioni

Il quarto e ultimo appuntamento della II edizione di TEATROallaDERIVA, presso le Terme-Stufe di Nerone, che si terrà Giovedì 18 Luglio sempre alle 21, è Mamma-Piccole Tragedie Minimali di Annibale Ruccello.

La regia è firmata da Giusy Crescenzo, mentre le interpreti sono Fabiana Fazio, Valeria Frallicciardi e Alessandra Mirra.

Lo spettacolo, presentato da Ars Musae in collaborazione con l’Associazione S. Alfonso Maria de’ Liguori, ha vinto i premi Miglior Regia e Miglior Attrice (Alessandra Mirra) alla IV edizione del Rota in Festival 2011, Festival Europeo della Nuova Drammaturgia e dei Gruppi Teatrali Emergenti.

Mamma-Piccole Tragedie Minimali è composto di quattro brevi atti unici che il drammaturgo Annibale Ruccello compose poco prima di morire nel 1986.

Un’opera che mette insieme antropologia, cultura popolare e attualità, anticipando l’influenza che i mass media avranno poi sulla vita delle persone.

I quattro monologhi sono qui proposti attraverso un coro a tre voci, come se ciascuno dei personaggi avesse in sé il germe di quella mutazione, nonché moltiplicazione antropologica che l’inizio degli anni ’80 ha incubato per poi esplodere negli ultimi due decenni.

Qui dunque il dramma si mescola al ridicolo, il leggero si intreccia al greve, rendendo l’universo femminile di Ruccello pieno di donne fredde, distaccate, talora quasi non più donne.

Un testo che è diventato da tempo un banco di prova per registi ed attrici.

Alla fine di ogni rappresentazione, il pubblico potrà incontrare gli artisti di serata e il regista Giovanni Meola per una chiacchierata informale nell’area del bar all’aperto delle Stufe.

Il programma completo di TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera):

27 giugno | Prima Quinta

AD UN PASSO DAL CIELO (W LA MAFIA)

di e con Aldo Rapè | regia Nicola Vero

Un ragazzo rimasto ‘bambino’ dopo aver assistito all’omicidio dei propri genitori da parte della mafia che, con i toni della commedia, urla il suo paradossale e tragico ‘W la mafia’.

4 luglio | Muricena Teatro

U.D.I.E.N.Z.A.

di V. Havel | regia Antimo Casertano – con A. Casertano | Sergio Del Prete

Un drammaturgo dissidente, al quale si impedisce di rappresentare le sue opere, è costretto a guadagnarsi da vivere scaricando barili in un birrificio.

11 luglio | Mutamenti

IL MACERO

di, regia e con Roberto Solofria

Un giovane in fuga dal suo paese provincia, patri di uno dei clan di camorra più sanguinosi dei nostri anni, pur di non accettare la logica della sopraffazione.

18 luglio | Ars Musae

MAMMA – Piccole Tragedie Minimali

di A. Ruccello | regia Giusy Crescenzo

con Fabiana Fazio | Valeria Frallicciardi | Alessandra Mirra

Quattro brevi monologhi a donne-mamme napoletane, qui messe in scena attraverso una polifonia di voci, che anticipa l’incubo di ciò che saremmo e siamo diventati.

Terme Stufe di Nerone (via Stufe di Nerone n. 37, Bacoli – NA)

giorni e orari: 27 giugno | 4 luglio | 11 luglio | 18 luglio-ore 21

info e prenotazioni| [email protected]

http://www.termestufedinerone.it

prezzo biglietto | 10 euro

 

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente G8 Genova, Coisp chiede giustizia per Placanica
Successiva A San Marco Argentano arriva il Carnevale estivo del Guiscardo

Articoli Suggeriti

Gusto Italia ritorna a Caserta

Mariglianella: Attivate le procedure per il Servizio Civile

“Sogni che meritano di volare” – consegnate borse di studio a 16 studenti rifugiati e migranti

Letture di legalità, gli studenti dell’Iti Medi incontrano l’autrice del libro “Fiore…come me“

Daniela Danesi, presentata la nuova collezione Primavera -estate 2016

IL PREMIO FAIR PLAY MENARINI INTITOLA LA CATEGORIA “MODELLO PER I GIOVANI” A PAOLO ROSSI