L’IMPORTANZA DEL BRAILLE NELL’ERA DELLA TECNOLOGIA


La legge 126 del 3 agosto 2007 ha istituito la “Giornata Nazionale del Braille” che viene celebrata il 21 febbraio di ciascun anno quale momento di sensibilizzazione dell’’opinione pubblica sull’importanza che il sistema Braille riveste nella vita delle persone non vedenti e di quanti sono coinvolti direttamente o indirettamente nelle loro vicende, al fine di sviluppare politiche pubbliche e comportamenti privati che allarghino le possibilità di reale inclusione sociale e di accesso alla cultura e all’informazione per tutti coloro che soffrono di minorazioni visive.

Proprio nello spirito indicato nella legge istitutiva della Giornata del Braille, la Sezione di Napoli dell’’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e l’’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, con il patrocinio del Club Italiano del Braille, mercoledì 6 marzo p.v. alle ore 16,30 organizzano un incontro a cui è invitata l’’intera cittadinanza. “A distanza di quasi 2 secoli dall’’invenzione di questo sistema di comunicazione”, affermano i dirigenti della Sezione napoletana dell’unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti . Esso, nonostante siamo nell’’era delle tecnologie, resta per i disabili visivi il sistema principale e imprescindibile per l’’accesso alla cultura, all’istruzione e alla informazione”. “E’’ fondamentale creare questi momenti di riflessione”, aggiunge il Presidente UICI Mario Mirabile, “perché sono ancora in troppi coloro che considerano il Braille un sistema superato e obsoleto”. L’’Assessore al Welfare del Comune di Napoli Roberta Gaeta ha voluto organizzare questa iniziativa nella sala Giunta del Comune, nella convinzione che è fondamentale diffondere la cultura dell’’inclusione dei cittadini disabili. Durante il pomeriggio ci saranno diverse testimonianze, oltre alle relazioni di esperti e alla presentazione   del volume di Amedeo Bagnasco ” La scatola dei segreti. Anacapri nei tuoi occhi””, edito dalla Promediacom. L’’Autore, a cui la Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha conferito nello scorso mese di dicembre il “Premio Braille”, racconta le bellezze di Anacapri con gli occhi di un fotografo cieco. Con il ricavato delle vendite del volume, verranno finanziati progetti finalizzati all’’inclusione scolastica degli alunni disabili visivi.

PROGRAMMA

SALA GIUNTA COMUNE DI NAPOLI

6 MARZO 2019 – ORE 16:30

Saluti e introduzione – Roberta Gaeta, Assessore alle Politiche Sociali Comune di Napoli

Modera Mario Mirabile – Presidente Sezione Territoriale di Napoli dell’’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Brano recitato Francesca Catalano;

Silvana Piscopo – L’’insegnamento del Braille al bambino non vedente – Coordinatrice Commissione Istruzione Sezione UICI di Napoli;

Giuseppe Fornaro – Il Braille e le nuove tecnologie – referente Commissione Nazionale UICI Ausili e nuove tecnologie;

Vincenzo Massa – Il Braille e l’accesso all’informazione – Presidente Consiglio Regionale UICI Campania e Direttore del “Corriere dei Ciechi”;

Amedeo Bagnasco – presentazione “La scatola dei segreti. Anacapri nei tuoi occhi” edizioni Promediacom, a cura di Giuseppe Biasco – Direttore I.Ri.Fo.R. di Napoli;

intervento dell’’autore e lettura di un brano a cura di Maria Esposito – studentessa di Filosofia.

Conclusione – Roberta Gaeta

Ai partecipanti verrà rilasciato attestato dall’’I.Ri.Fo.R.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente MALATTIE RARE: AL VI PREMIO OMAR VINCONO LE TERAPIE AVANZATE
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Grande successo per il primo white carpet Stella White

Salute: Omeopatia Porte Aperte

Arte, l’impressionismo nella pittura di Luigi Greco

UGO GANGHERI & NOMADÌA . È online il video di ‘A VIA D’’O TIEMPO-TIMESTREET

Giovanni Boccaccio a Palazzo Davanzati

Il Comune di Pontelatone ospita la manifestazione PROMETEIA