FESTA DEGLI AUGURI ROTARY CLUB NAPOLI NORD


Alle origini del Cristianesimo. Presso l’Hotel Excelsior, sotto la valente guida del dinamico presidente Massimo Mazzola, si è svolta la Festa degli Auguri del Rotary Club Napoli Nord, alla presenza del Governatore del Distretto 2101 Alessandro Castagnaro: nel corso della Conviviale con consorti è intervenuto lo scrittore napoletano Martin Rua noto per gli studi su massoneria e alchimia e peer i suoi libri di successo, fra cui la “Parthenope Trilogy”, l’ebook “La fratellanza del Graal”, la guida insolita “Napoli esoterica e misteriosa”. L’ultimo libro del veggente continua la Prophetiae Saga, che ha già visto pubblicati “La profezia del libro perduto” e “L’enigma del libro dei morti”.
L’illustre relatore – fra gli autori della raccolta di racconti “Sette delitti sotto la neve” – ha intrattenuto i convitati sul tema “ Natale, Sol Invictus, Solstizio: molti nomi un’unica festa “, riannodando i fili dispersi della frammentata narrazione dello stretto legame fra divinità e festività pagane e le insorgenti figure della simbologia cristiana.
Il solstizio d’inverno – prima che la Chiesa cattolica vi mettesse un indelebile imprimatur – veniva celebrato a Roma con le cerimonie del Sol Invictus, mentre nello stesso momento in Persia ricorreva la nascita di Mitra, in Siria di Helios El Gabal e quella di Horus in Egitto; il cristianesimo prima e la Chiesa cattolica poi, hanno assimilato simboli di antiche feste e riti pagani per sovrapporsi ai culti politeisti preesistenti, evangelizzare le popolazioni, sradicando falsi miti e credenze popolari.
Il Natale, infatti, deriva dalla celebrazione del solstizio d’inverno, caratterizzato dalla notte più lunga e dal giorno più corto, fenomeno che creava angosce nel popolo che vedeva la luce solare diminuire sempre di più, col timore che si spegnesse definitivamente, facendo precipitare il mondo nel buio. Questo fenomeno nell’antichità veniva interpretato in chiave religiosa, derivante dai culti orientali: il Sole, affievolitosi sino ad una fioca parvenza, sembrava improvvisamente rinascere, squarciando le tenebre e diventando invincibile, evidenziando così la vittoria della luce sulle tenebre in onore al dio del sole Helios.

Due imperatori romani – Aureliano che nel 274 designò ufficialmente la data del 25 dicembre come festa del Sol Invictus e Costantino che, nel 330, trasformò la ricorrenza in celebrazione cristiana inserendovi la nascita di Cristo – sono gli artefici principali della scelta del 25 dicembre come festa più importante dell’anno; proseguendo nel suo intento, Costantino volle anche cambiare nome all’ultimo giorno della settimana, che da dies solis (giorno del Sole, significato che ancora rimane nell’inglese sunday e nel tedesco sonntag) divenne “dies domini” o “domenica” (giorno del Signore).
Il brillante relatore ha poi accennato alla lenta e faticosa affermazione del Natale come festa cristiana in tutto l’Impero, risultato ottenuto anche attraverso le persecuzioni dei riti politeisti, l’eliminazione del culto di Mitra e – in cauda venenum -tramite i decreti di Giustiniano sulla chiusura dei templi pagani.
Presente alla piacevolissima serata il Consiglio direttivo del Rotary Napoli Nord, con il VicePresidente Giuseppe Alfano, il Presidente Incoming Francesco Tavassi, il Past President Maurizio Guida, il Prefetto Pierluigi Izzo, il Tesoriere Carmine Petrone, il Segretario Stefano Rispo, il Segretario Esecutivo Enzo D’Elia, affiancati da Massimo Petrone e dai Consiglieri Mario De Bellis. Alessandro Falco, Federico Ferrante, Paolo Pannella, al e dal Formatore Carlo Riccardi; visti anche i Coordinatori e Delegati Paolo Pisanti per Comunicazione e immagine, Stefania Brancaccio per Rotary Foundation, Mario Salvi per Commissione Effettivo, Federico Ferrante per Commissione Giovani, Antonio Sarnataro per Commissione Progetti, Giancarlo Russo per Commissione Amministrazione, Giuseppe Alfano per le Pubbliche relazioni.

 

LAURA CAICO

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Sold out il ritorno a Ravello di Fiorella Mannoia
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

A Macerata Campania la Festa di Sant’Antuono

Il grande jazz al Boccanera di Castellammare

#InArteModa, opere e abiti in passerella della collezione Danesi P/E

Thomas Daniel: l’operaio edile vittima innocente di un incidente sul lavoro

Somma Vesuviana, Pensiero Libero vince un progetto