Solidarietà concreta: Beninsieme stasera al Nabilah


Bacoli. È per stasera al Nabilah, il grande appuntamento Charity, imperdibile per chi crede nella solidarietà: l’edizione 2022 di Beninsieme, riproposta dopo due anni di forzata assenza causa covid, sostiene opere sociali in Benin, Togo e non soltanto…

Tre e tutti egualmente importanti gli obiettivi ai quali è destinato il ricavato della serata in programma stasera, martedì 19 luglio: la campagna vaccinale per gli indigenti del Benin, una missione Planning Familial Naturel per il controllo delle nascite con metodo naturale Billings ed il completamento di un centro maternità di Cotonou, oltre a Mission partenopee. L’ingresso alla serata prevede un’offerta minima di 35 euro, che consente di sostenere le tre importanti cause. Partecipanti sicuramente coinvolti, grazie all’ottima organizzazione, in pista a ballare dal tramonto a notte fonda per festeggiare il ritorno dell’appuntamento benefico. Inoltre, tra coloro che effettueranno donazioni, sarà estratta a sorte una crociera.

Beninsieme, appuntamento benefico, ha al suo attivo dodici edizioni; l’intento è raccogliere fondi per sostenere  le mission di DareFuturo Onlus, organizzazione presieduta da Roberto Pennisi che stavolta triplica gli intenti: con  DareFuturo ci sono Sorridi Konou Africa Onlus e Missione Effatà, dirette rispettivamente da Bianca Gasparrini Di Salvo e da Filippo Smaldone.   

Per questa edizione 2022, il Premio Dare Futuro Onlus viene dedicato alla memoria di due indimenticabili protagonisti del sociale: Gino Strada ed Elio Sica.

Conducono la serata: Serena Albano e Simonetta de Chiara Ruffo, mentre a firmare il report fotografico ci saranno Claudio Danisi, Pippo by Capri, Giancarlo de Luca.

In apertura, la musica di Gilo del Senegal. poi Raul Swing Orchestra per ballare al chiaro di luna e DJ set di Aldo & Antonello e Massimo Caserta, no stop.

In programma l’estrazione a sorte una crociera MSC tra tutti gli ospiti che avranno contribuito con la propria offerta, al raggiungimento degli obiettivi solidali.

La manifestazione è stata presentata al Circolo Posillipo dal presidente del sodalizio sportivo, Aldo Campagnola, Roberto Pennisi, pres. DareFuturo Onlus, Bianca Gasparrini Di Salvo, pres. Sorridi Konou Africa Onlus, Filippo Smaldone, vicepres. Missione Effatà e vicepresidente del Circolo Posillipo, Giuseppe Gambardella, console del Benin a Napoli, Maria Caniglia, pres. X Municipalità Comune di Napoli.

Nel menu della serata odierna, soprattutto pizza con le specialità hdi Antonio la Trippa, la Genovese con la cipolla ramata di Montoro, di Nicola Barbato, i fiocchi di neve di Poppella e i gelati della Gelateria del Gallo.

Le degustazione dei vini sono curate da AIS Campania, Strike a Poke di Saverio Russo, Kbirr di Fabio Ditto e acqua Ferrarelle.

La Locanda degli amori e sapori sarà tra i partners dell’evento di quest’anno con una squisita pasta e fagioli con le cozze.

L’evento si presenta votato all’inclusione e darà voce in particolare alla 4 anni fa infatti grazie ad una cooperativa sociale costituita da quattro anni fa da tre ragazzi speciali con la sindrome di Down: sono loro gli artefici del successo de La Locanda degli amori e sapori, a Baia, accogliente trattoria in via Lucullo 43.

Martina Raiola, Maria Rosaria Falanga e Luisa Di Fraia sono i pionieri  nella ristorazione del territorio Flegreo a sostenere i diritti al lavoro ed al rispetto dei giovani diversamente abili.

Organizzatori: Roberto Pennisi (335.6509656), Enrico Di Salvo (338.964 5266), Filippo Smaldone (337.843227).

Info: [email protected]

[email protected]

[email protected]

Social – Facebookdarefuturoonlus

sorridikonouafricaonlus

Il ricavato dell’evento di quest’anno avrà dunque una triplice finalità: continuare la campagna vaccinale dei poveri indigenti in Benin, sostenere la Onlus dei coniugi Laure ed Olivier Salmon Planning Familial Naturel par la Glaire Cervicale (PFNGC) WOOMB Bénin per il controllo delle nascite con metodo naturale Billings, ed il completamento del Centro maternità di Cotonou che sarà intestato a Mario Calise, padre di Fulvio, chirurgo particolarmente esperto in trapianti di fegato “salvavita”.

 

TERESA LUCIANELLI

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente CASERECCE CON PANCETTA, CREMA DI ZUCCHINE E FIORI
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Lo Hobbit e il “motion capture”, passo avanti per il cinema in formato High Frame Rate 3D (HFR 3D)

POMPEI, AL VIA IL PROGETTO “ORCHESTRANDO”

Pallavolo maschile, Gaia Energy Napoli al lavoro per il Messina

Portici Sotto le Stelle a Villa Savonarola

Venezia: Da Rauschenberg a Jeff Koons. Lo sguardo di Ileana Sonnabend

In arrivo il convegno: Abitare la città Riqualificazione urbana e Rigenerazione del patrimonio edilizio