La Promessa – Un pastore, la guerra, un amore


“La Promessa” è il nuovo romanzo dell’Avvocato Gianlivio Fasciano (che nel 2021 ha ottenuto il riconoscimento di “Avvocato dell’anno per il diritto del lavoro e delle relazioni industriali – Le fonti Awards”)

Scrivere, per l’Avvocato Fasciano, è una passione… e con “La Promessa” è riuscito a prendere per mano il lettore e condurlo in punta di piedi lungo la strada delle emozioni di un giovane pastore di Mastrogiovanni, una piccolissima frazione del Comune di Filignano, Isernia, nel Molise.

Le emozioni di Romolo, si fanno tutt’uno con quelle del lettore che partecipa, trepidante,  fin dallo sradicamento dalla sua statica, faticosa, ma desiderata, quotidianità di pastorello, al suo sprofondare nel turbine tragico della seconda guerra mondiale.

Una promessa fatta alla madre da bambino, sarà il filo rosso che lo condurrà lungo le trappole che la vita gli ha riservato, vi si aggrapperà e come una sorta di filo d’Arianna ne uscirà finalmente uomo senza quasi accorgersene… come uno sconosciuto a se stesso si interrogherà sulla vita e sulle scelte fatte.

Altro elemento importante l’amore per Giovanna, che lo accompagnerà nei momenti più duri, come un punto fermo della sua la vita. La semplicità di un amore che non finisce mai, nonostante tutto.

Nel libro i valori e le relazioni dei contadini e dei pastori che affrontano il fascismo e la guerra vengono fuori con una dignità inimmaginabile, spiegando quel periodo terribile con un linguaggio crudo di chi quei momenti li ha subiti veramente. Una storia vera che vi toccherà il cuore.

“…. ho scritto questo romanzo – racconta l’autore – pensando a come il protagonista potesse riuscire ad incidere con le proprie azioni sul futuro. L’ho ridotto ad un pastore che, almeno astrattamente, poco avrebbe potuto chiedere al domani, così come poco avrebbe potuto fare per risollevarsi dalla propria condizione. Eppure il protagonista ha agito. Lo ha fatto senza mai giudicare e senza lamentarsi, nonostante i pericoli, le ingiustizie, la sofferenza di una guerra, la violenza dello Stato. Adesso posso chiedermi perché lo facesse. Sembra una storia impossibile. Non lo è. Lo ha fatto davvero.

Fasciano continua dicendo: “… È questa la verità. Romolo agendo non si perde. Soprattutto Romolo esce indenne da un periodo di ideologismi e morali e propaganda perché è un uomo integro. L’integrità è il suo scudo nonostante lo Stato non gliela riconosca. È tutto quello che volevo. Cercare di capire il futuro. Il futuro di un uomo nello Stato”.

Il libro entra a far parte nella Collana di “Cronisti Scalzi” della Iod edizioni che “ha l’ambizione di raccogliere i racconti, le narrazioni e le storie di giovani autori, critici letterari e cronisti delle periferie, dentro e fuori le mura delle nostre città, impegnati a resistere attraverso la libera scrittura a un mondo della cultura che va sempre più adeguandosi al conformismo del pensiero dominante”.

 Elena Simonetti

 

Note del libro

Autore Gianlivio Fasciano

Titolo La Promessa

Sottotitolo Un pastore, la guerra, un amore

Editore Iod

Collana Cronisti scalzi,11

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente “CASA STORICA” DI POSITANO: VITO ATTANASIO RACCONTA L’HOTEL MIRAMARE
Successiva Una spirale di luce nel cielo della Nuova Zelanda

Articoli Suggeriti

Un seminario a Firenze per parlare di fiscalità e fundraising

Interactionsight& Urban Fabric of Naples: in mostra alla Galleria E23

Andar per cantine anche in bici e al chiaro di luna, così Ischia celebra il vino

Raccolta rifiuti e assunzioni. Giovanni Nappi: “Voglio che sia fatta chiarezza”

TRE BICCHIERI GAMBERO ROSSO e IL PALLAGRELLO DI VESTINI CAMPAGNANO NEL MENU’ DI SAPORI DI MEZZOGIORNO

METRO GARIBALDI: CONSEGNATE DUE EMETTITRICI DI BIGLIETTI A NAPOLI