Modelli Down per campagna contro violenza sulle donne


“Abbracciala, amala e rispettala. Sempre”. Con questo claim la campagna fotografica ideata da Diego Di Flora per Faber Italia, lancia un forte messaggio contro la violenza sulle donne. Protagonisti degli scatti di Alessio Amatucci, due ragazzi con sindrome di Down, Matteo Baiano e Chiara Panaccione, che hanno posato per la prima volta come modelli.

I due si scambiano un tenero abbraccio, avvolti in felponi colorati. «Sono fiera di aver rappresentato tante donne. La violenza è una cosa terribile, che non si deve ripetere. Dobbiamo aiutare le persone manesche e stare vicino a chi subisce violenza», spiega Chiara. Gli fa da eco Matteo: «Le donne non si molestano! Per questo sono molto felice di aver partecipato a questa campagna, è stata la mia prima volta, è stato molto bello! Poi con Chiara già c’è una intesa, una amicizia da tempo, già frequentiamo un laboratorio di cucina insieme».

«Contro tutte le violenze, a favore dell’inclusività. Questo è il motore della nostra nuova campagna che si mette sulla scia della precedente che vedeva Babbo Natale baciare tutti contro l’affossamento del ddl Zan. La scelta è ricaduta su due meravigliosi ragazzi che fanno parte dell’associazione “A Ruota Libera Onlus”, realtà con la quale lavoro da anni», così il creativo Di Flora, che ha ideato la campagna per Faber Italia, azienda campana che produce macchine da caffè, guidata da Fabio Teti.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 19 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente A Villa Bruno arriva la «Fabbrica di cioccolato»
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Presentata la Notte Nazionale del Liceo classico

Venezia sceglie Travel Appeal per monitorare la reputazione online dei propri Musei

Napoli, per le vie di San Gregorio Armeno

Le star scelgono le nuove pochette SS 2016 Monya Grana

Ercolano: il Parco Archeologico raddoppia le serate tra tableaux vivants, luci e videomapping

Il Burlesque Cabaret Napoli presenta “La PetiteRevue”