LE FETTUCCINE DI ALFREDO DI LELIO: UNA LEGGENDA DIVENUTA BUSINESS FOOD


A special birthday, quello che ogni anno si celebra il 7 febbraio in tutto il mondo ed in particolare negli Usa ed in New York City, teso a celebrare una particolare ricorrenza: il “Fettuccine Alfredo Day” ovvero la nascita delle “Maestosissime Fettuccine all’Alfredo” al burro e parmigiano confezionate per la prima volta nel 1908 a Roma proprio in quella giornata da un giovane ristoratore di nome Alfredo Di Lelio che preparò quel piatto, quale pietanza nutriente per tirare su l’amata moglie che aveva appena partorito suo figlio.

Una storia affascinante, quella di Alfredo Di Lelio, che perdura da ben 114 anni, suggellata da tanti successi, tra cui in primis il dono nel 1927 di due posate d’oro con inciso “To Alfred the King of noods” ricevuto da due divi del cinema degli anni “20, Mary Pickford e Douglas Fairbanks, che compirono questo generoso gesto quale simbolo di gratitudine per essere stati ogni sera deliziati con questo gustosissimo piatto durante la loro permanenza a Roma.

L’attività di ristorazione di Alfredo I venne da lui  esercitata per circa trent’anni  in un locale della capitale in via della Scrofa, esattamente dal 1914 al 1943, anno in cui  egli decise di vendere l’avviamento commerciale della sua attività al personale di servizio per poi riprenderla con maggiore passione nel 1950, individuando come  nuova sede, una location più prestigiosa, situata sempre a Roma in  Piazza Augusto Imperatore n.30,  tuttora operativa grazie all’eccellente operato delle sue eredi legittime Ines Di lelio e Chiara Cuomo, e prima ancora di suo figlio Armando e di suo nipote Alfredo. Al “Vero Alfredo” di piazza Augusto Imperatore, ancor prima denominato “Alfredo l’Originale”, al fine di evitare sterili e spiacevoli equivoci , gli ospiti , esponenti del mondo della cultura, delle istituzioni, dello spettacolo di fama mondiale, accolti puntualmente  con innegabile savoir faire dalle padrone di casa Ines Di Lelio e Chiara Cuomo, possono gustare oltre alle mitiche fettuccine al burro e parmigiano, piatti tipici della tradizione culinaria romana, in un ambiente elegante e raffinato tra pareti  tappezzate da immagini  di personaggi che hanno scandito la storia della politica e  dell’arte universale decantata  in tutte le sue sublimi espressioni, dal cinema, alla musica, alla pittura, alla poesia e alla letteratura in una coinvolgente e magica  atmosfera dove il passato ed il presente si fondono in un unico grande abbraccio nel segno di un comune denominatore: la passione per il proprio lavoro e l’amore ed il rispetto  per la tradizione familiare.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 1 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Calcio: prima al Venezia, ora tocca all'Inter
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Perrin a Siracusa, mostra evento alla Galleria Montevergini

Team Lucignolo vince Trofeo Tuttopizza

CONVEGNO Beni Culturali: le eccellenze internazionali e la scommessa italiana

Nell’ex Ospedale Psichiatrico Complesso della Maddalena di Aversa, Francis Pardeilhan legge “Sospensione”

Presentazione del volume: Caio Giulio Polibio – Storie di un cittadino pompeiano

Calcio. Napoli, una squadra allo sfascio?