Banksy e i nuovi supereroi: medici ed infermieri


“Na tazzulella 'e cafè”,

Battuto all’asta da Christie’s per 16,75 milioni di sterline (19,4 milioni di euro) uno dei graffiti di Banksy dedicati al dramma della pandemia. Il dipinto, intitolato Game Changer raffigura un bimbo intento a far volare il suo supereroe con tanto di mantello e braccio alzato per “l’infinito ed oltre”…tutto normale se … un po’ più in là non facessero capolino Batman e l’Uomo Ragno da un cestino dei rifiuti… Infatti il nuovo supereroe del bimbo è un’infermiera… con il grembiule della Croce Rossa e la mascherina sul viso.

Quest’opera dell’artista della street art e writer inglese, la cui vera identità è ancora sconosciuta, era apparsa nella hall dell’ospedale Southampton General Hospital, a sud dell’Inghilterra, per ringraziare i medici e gli infermieri per il duro ed indispensabile lavoro fatto per tener testa al Covid-19.

Il dipinto è stato venduto su commissione dello stesso autore che devolverà il ricavato al servizio sanitario pubblico britannico. Ancora ignoto il nome del compratore. Ma una riproduzione rimarrà sul muro dell’ospedale Universitario che per primo ha potuto ammirare quella semplice e significativa opera.

Un grazie personale va a tutti quei supereroi che, anonimamente, combattono le brutture di questo meraviglioso mondo.

Buona pausa caffè!

Elena Simonetti

Foto: By Unsplash Free Images

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + nove =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Goethe Institut Neapel e Lalineascritta presentano "Ti dico un libro"
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Rinasce il “cucinone” di Palazzo Pitti

“Maestri alla Reggia”. Arriva Ferzan Ozpetek

BACCALÀRE, IN ARRIVO L’EVENTO CULT DEL LUNGOMARE DI NAPOLI

Napoli Teatro Festival Italia: la Bellini Teatro Factory in prima assoluta con il progetto “In Erba”

Il Coisp incontra il nuovo capo della Polizia

Lions: Mercoledì gli attestati del Comune per le prime baby – sitter