Lettera dal passato


“Na tazzulella 'e cafè”,

Qualche giorno fa, la famiglia Daga, ha ricevuto per posta una lettera davvero singolare, scritta a mano da un componente della famiglia che ormai non c’è più: la lettera è datata 1944.

Vi chiederete: 77 anni? Questa volta la lentezza delle Poste Italiane ha esagerato! Nulla di tutto ciò.  La lettera in questione è stata trovata sulla bancarella di un mercatino dell’antiquariato della capitale.

Un docente universitario di Roma, dopo averla acquistata l’ha tenuta per un po’ per sé … ma poi ha capito che era giusto che la lettera arrivasse nelle mani del destinatario.

La lettera era stata spedita da un soldato, Oronzo Daga, allora 24enne, che partito per la campagna d’Africa, era finito in un campo di prigionia in Tunisia. Scriveva ai suoi genitori che vivevano a Cellino San Marco in provincia di Brindisi, per far saper loro che, nonostante tutto, stava bene.

I genitori di Oronzo oggi, non ci sono più, e non c’è più nemmeno lui, ma i suoi figli e i suoi nipoti, si….  Infatti Oronzo dopo 7 anni di prigionia era tornato a casa, aveva riabbracciato i suoi genitori e si era sposato.

La sua prole, figli e nipoti, hanno provato una grande emozione nel toccare con mano un ricordo del loro papà e nonno… una traccia delle proprie radici, tracce di un passato vissuto e ritrovato, pieno di affetti e ricordi ad esso legati.

A questo proposito… abbracciate il vostro papà, per chi ha la fortuna di poterlo ancora fare! Buona festa del papà!

(Pensavo che scrivere una lettera a mano è tutt’ora affascinante… cosa che non possiamo dire dei messaggini di whatsapp, non trovate?)

Buona pausa caffè!

Elena Simonetti

Foto: By Unsplash Free Images

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Il Tricheco dormiglione
Successiva Dopo Sanremo il Dream Massage continua a far sognare

Articoli Suggeriti

Ornella Muti, “Premio alla carriera” al Social World Film Festival

Teatro di Contrabbando, “Ad un passo dal Cielo (W LA MAFIA)”

Mariglianella: attivazione del servizio Wi Fi sul territorio comunale

Napoli nobilissima: l’omaggio di NarteA alla guida culturale di Croce e Di Giacomo

Il XV Festival Pergolesi Spontini propone propone “Un virtuoso alla moda: Nicola Grimaldi detto Nicolini”

A PALAZZO VENEZIA: NATALE NAPOLETANO