ELES DONA CADEAUX NATALIZI AGLI EROI MASCHERATI DEL “COTUGNO”


Quattrocento scatole di seta rossa che racchiudono i must della tradizione pasticciera partenopea che si rinnova puntualmente ogni Natale: struffoli, mustacciuoli farciti, roccocò, “infiocchettati” con nastri verdi abbinati a micro-pergamene contenenti inediti scritti, tra poesie, significati etimologici ed antiche ricette: questi gli eleganti ed originali cadeaux natalizi destinati dalla Esga Trading di Ester Gatta agli “eroi mascherati senza mantello” ovvero agli operatori sanitari dell’Ospedale Cotugno di Napoli che, in Emergenza Covid 19, da lungo tempo. con grande sacrificio e spirito di abnegazione combattono senza tregua per salvare le vite umane.

Il progetto nasce da un’idea della vulcanica Ester Gatta, imprenditrice ed artista a 360 gradi, titolare del brand Eles ed è frutto di una laboriosa ricerca attivata mesi fa tra i meandri degli antichi sapori partenopei che “addolciscono” le festività natalizie, realizzato con il prezioso supporto di Barbara Coscetta (Bonbon Flower). Un nobile gesto di solidarietà quello di Ester Gatta nei confronti degli “eroi in corsia” che si conferma come segno di gratitudine e di speranza anche in occasione del Santo Natale, nell’attesa fiduciosa dell’anno che verrà che, come tutti auspicano, possa irradiare l’intera umanità di tanta salute e ritrovata serenità.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente La Fondazione antiusura San Giuseppe Moscati incontra la stampa
Successiva Catch the moon, numeri da record per la prima edizione

Articoli Suggeriti

Nokia Music+: nuovi contenuti per il servizio di musica in streaming

A Capri secondo week end de Le Conversazioni 2021 su Desiderio/Desire

PREVENZIONE GRATUITA DEL TUMORE DELLA PROSTATA: IL CAMPER FONDAZIONE PRO ARRIVA A BENEVENTO

Vittorio De Sica, una mostra all’Ara Pacis

Tradizione e innovazione nel restyling dell’immagine della storica Fondazione di Palazzo Donn’Anna

Manifestazioni di pace e di guerra