TAMPONI GRATUITI IN TUTTA LA PROVINCIA DI NAPOLI


Al via l’ unità mobile dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli che effettuerà tamponi rapidi per diagnosticare il Covid raggiungendo i punti più remoti e meno serviti di tutta la provincia di Napoli. I dati raccolti dal camper confluiranno sulla piattaforma Covid Sintonia e rientreranno quindi nel computo dei casi accertati.
Raggiungerà le varie piazze dell’area Metropolitana di Napoli secondo un calendario che sarà reso noto nei prossimi giorni e le prenotazioni potranno avvenire attraverso le farmacie del posto o attraverso gli enti assistenziali che operano sul territorio
L’iniziativa si avvale della collaborazione di Federfarma Napoli.
“Dopo l’ iniziativa Un farmaco per tutti, l’Ordine dei Farmacisti di Napoli si appresta a realizzare anche Un tampone per tutti. Abbiamo appena firmato un protocollo d’ intesa che ci consente di dare un ulteriore forte contributo al territorio e al sistema sanitario. Saranno effettuati tamponi rapidi antigenici nel pieno rispetto delle modalità operative riportate nel protocollo d’intesa” dichiara il presidente dell’ordine dei farmacisti di Napoli Vincenzo Santagada che proprio ieri ha ricevuto il Premio alla carriera Terre di Campania, istituito dall’Associazione Culturale Terre di Campania, quale riconoscimento alle personalità che, all’interno del nostro territorio regionale, si sono distinte in vari campi dalla cultura e della ricerca.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 11 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente AL VIA LA 62° GIORNATA NAZIONALE DEL CIECO
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Presentazione dell’identità visiva del “Cohousing Cinema Napoli”

Galleria dell’Accademia: cinque mesi con un “altro” David

Libera Musica presenta: Luigi Castiello “Concentric Circles”

Napoli con La Smorfia al Festival di Venezia

Ciesse Cucine: la promozione è Gold

Il Rotary Club Napoli sostiene i ricercatori campani