ReggiaExpress, oggi l’iniziativa di Fs, Palazzo reale e Confcommercio


Il binomio museo-eccellenze enogastronomiche conquista il pubblico. E non solo quello campano. Oltre ottanta viaggiatori, tra i quali anche tanti turisti stranieri, questa mattina sono saliti a bordo di un treno d’epoca per partecipare all’iniziativa ‘ReggiaExpress 2020’, promossa da Fondazione Ferrovie dello Stato e Complesso vanvitelliano, che per questo secondo appuntamento si sono avvalse della collaborazione di Confcommercio. Catapultati negli anni Trenta e negli anni Cinquanta, tra panche in legno e poggiatesta imbottiti, i viaggiatori – partiti dalla stazione di Napoli e diretti a Caserta – hanno potuto così degustare i prodotti tipici del litorale domitio offerti dalle aziende ‘Telaro – produzioni vini’, ‘OP Domitia Felix’ società cooperativa agricola di Mondragone, ‘Petrone – antica distilleria’ di Mondragone e le strutture per ricevimenti ‘Mama Casa in campagna’ di Cellole e ‘Mama Mare’ di Baia Domitia. Chef, sommelier e personale di sala hanno fatto da spola tra le storiche carrozze del Centoporte e del Corbellini con vassoi assortiti e tante bollicine. Tra i prodotti presentati il maialino nero casertano, le mozzarelline del litorale, i fagioli cellolesi, la salsiccia paesana, i formaggi del Matese, il vino rosso di Roccamonfina.

‘Con l’iniziativa di oggi – è il commento di Umberto Cinque, vice presidente provinciale di Confcommercio Caserta e presidente della società cooperativa ‘OP Domitia Felix’ – abbiamo voluto testimoniare che il tessuto imprenditoriale del territorio c’è. Malgrado il momento di difficoltà, le restrizioni innescate dall’epidemia di Covid-19 e le chiusure imposte dagli ultimi Dpcm. Un segnale importante per tutti ma anche una vetrina per le aziende del litorale domitio i cui prodotti questa mattina sono stati particolarmente apprezzati dai partecipanti. Grazie alle imprese che hanno sostenuto questo evento e che oggi hanno consentito ad oltre ottanta persone di conoscere e testare la qualità dei prodotti del nostro territorio’.

‘Aderiamo sempre con grande entusiasmo alle iniziative in cui crediamo – raccontano Federico Falco, titolare delle tenute ‘Mama Mare’ e ‘Mama – Casa in campagna’ e Carla Diana, responsabile eventi delle due strutture – questa di Confcommercio è sicuramente una di quelle. Siamo felici che i nostri prodotti siano stati apprezzati e valutati positivamente dal pubblico ma ancor di più ci fa piacere, attraverso i nostri prodotti e la nostra attività, far conoscere ciò che il nostro territorio esprime. Essere presenti a manifestazioni di questo tipo significa infatti anche veicolare un messaggio di positività e speranza. Significa dire ai nostri clienti che noi ci siamo e non ci fermiamo nonostante il momento particolarmente difficile che l’intero settore sta attraversando’.

Acclamati dai presenti anche i vini dell’azienda Telaro.

‘Lavoriamo in questo ambito da oltre dieci anni – spiega il sommelier Antonio De Carolis – e produciamo quindici diversi tipi di vino. Tutti espressione del territorio nel quale viviamo e operiamo. Le risorse ambientali rappresentano infatti il valore aggiunto delle nostre produzioni e conferiscono ai nostri vini, quel livello di eccellenza da tutti apprezzato e riconosciuto’. I viaggiatori, giunti alla stazione di Caserta, hanno poi proseguito il tour visitando la Reggia vanvitelliana.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 8 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI : ELETTO IL NUOVO DIRETTORE
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

RITORNA SU RICHIESTE DEI PAESI ESTERI LA PIZZA PANETTONE

A Carnevale una sfogliatella per abito

Presentazione dello spettacolo “Rosetta ‘a masaniella”

Circolo “Italia”, gala per la Regata dei Tre Golfi

DA VIVIANI AL NEAPOLITAN GIPSY JAZZ. DOLORES MELODIA INCONTRA MARIO ROMANO

Verdi in salotto. Concerto a Casa Martelli