SUCCESSO AL TEATRO SAN CARLO DELLE “CONVERSAZIONI AL FEMMINILE “


Grande partecipazione alle  Conversazionial femminile nel Salone degli Specchi, organizzato nell’ambito della Rassegna del Teatro di San Carlo “Invito a Corte” presso il Foyer del Teatro San Carlo.

 Il ciclo di conferenze ha coinvolto finora quattro studiose e artiste di prestigio nei rispettivi campi, attive a Napoli e in ambito internazionale, accompagnate da altrettante esibizioni concertistiche di formazioni corali e cameristiche del Teatro di San Carlo.

Ha aperto la serie di incontri un doppio appuntamento, con la storica dell’arte Angela Tecce e con la scultrice Marisa Albanese, che hanno presentato le rispettive tematiche della “Bellezza violata” e delle “Donne combattenti”, prendendo spunto da creazioni artistiche che si riflettono sempre più spesso anche nella vita artistica dei teatri musicali (si pensi all’opera Seven deaths of Maria Callas dell’artista Marina Abramovich, presentata in prima assoluta nello scorso mese di settembre).

La loro conversazione è stata preceduta da una simbolica esibizione di bellezza innocente con il Coro di Voci bianche del Teatro di San Carlo diretto da Stefania Rinaldi (al pianoforte Luigi del Prete) e si è conclusa con il duo di percussionisti dell’Orchestra del San Carlo Barbara Bavecchi e Marco Pezzenati con suggestive pagine di raro ascolto di autori contemporanei.

Il secondo incontro è stato dedicato a “Una donna muore: le donne al centro della scena” con una disamina compiuta dalla psicologa e docente Gabriella Ferrari Bravo.

Il Quintetto composto da clarinetto e archi dell’Orchestra del San Carlo (Stefano Bartoli al clarinetto, Gabriele Pieranunzi e Flavia Salerno ai violini, Luca Improta alla viola e Lorenzo Ceriani al violoncello) ha eseguito il Quintetto in si bemolle maggiore per clarinetto e archi, op. 34di Carl Maria von Weber.

Infine l’antropologa Mariella Pandolfi, già docente all’Università di Toronto, ha affrontato il tema “Pensare l’Opera e teatralizzare il contemporaneo”, con ascolto di una antologia di immortali musiche da film e novecentesche eseguite dal   Quintetto d’archi e oboe formato anche in questo caso da virtuosi dell’Orchestra del Teatro di San Carlo (Domenico Sarcina oboe, Daniele Baione e Roberto Roggia al violino, Angelo Iollo alla viola Silvano Maria Fusco al violoncello e Pasquale Maddaluno al contrabbasso).

Ogni incontro ha opportunamente alternato una visione “al femminile” che partiva dalla esperienza professionale di ognuna delle relatrici, con proiezioni e ascolti di scene d’opera riferite ad analoghe situazioni tragiche per l’universo femminile.

Sold out per tutti gli appuntamenti, che si sono svolti  nel rispetto delle norme antiCovid vigenti, e la Direzione, guidata da Emmanuela Spedaliere, ha già in programma una seconda edizione.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 4 =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente CINEMA, l’attore americano Tomas Arana: «Felice di tornare nella “mia” Napoli»
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

La curpa è di l’amuri, Rosa Martirano omaggia la Calabria

Wine&TheVespa: il primo Vespa tour alla scoperta delle vigne metropolitane di Napoli

Spettacolo, presentata la sesta edizione del Roma Fiction Fest

” Incontri…al cioccolato” a Palazzo Venezia

Musica classica e Abiti di Scena Storici per il galà lirico al Museo Ferroviario di Pietrarsa

Locus Iste propone una visita guidata alla chiesa dei Santi Apostoli