Piccolo Teatro Studio Melato: in scena “Freetime”


Prosegue domani, sabato 12 settembre, a Milano la XXedizione di Tramedautore – Festival Internazionale delle Drammaturgie, realizzato da Outis –Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano e con mare culturale urbano. Al Piccolo Teatro Studio Melato alle 20.30 va in scena “Freetime”, uno spettacolo di Gian Maria Cervo e dei Fratelli Presnyakov per la regia di Pierpaolo Sepe.

Intepreti Cesare Ceccolongo, Chiara Degani, Gregorio De Paola, Riccardo Festa, Noemi Francesca, Martina Galletta, Giorgia Masseroni, Giuseppe Orsillo, con la partecipazione in voce di Vukan Pejovic.

Il testo è un mix di farsa arrabbiata, detective story, action movie e ruminazione filosofica che, partendo dal crollo della Lehman Brothers, si muove nelle oscure atmosfere dell’economia contemporanea, attraversando gli ultimi dieci delicati anni di storia europea e globale. Nelle parole del regista Pierpaolo Sepe, “Freetime” è un «Avamposto irriverente. Colto e spregiudicato. Una risata beffarda e disincantata. Una lettura lucida del nostro miserabile sopravvivere, del nostro miserabile adattarci e sopportare, della nostra incapacità di ribellione e di ascesi. Non esiste solidarietà e fratellanza ma odio o totale disinteresse per i destini altrui. Siamo soli. Tutti contro tutti. Disgregati e diffidenti. Ringhiamo il nostro rancore e costruiamo la nostra vendetta».

Russi di madre iraniana, nati in Siberia, i fratelli Oleg e Vladimir Presnyakov hanno studiato presso l’Università degli Urali intitolata a Gorkij, dove hanno fondato il teatro giovanile dell’ateneo e dove attualmente insegnano. Sono stati messi in scena in importanti teatri come il Teatro d’Arte di Mosca, il Royal Court Theatre di Londra e alcuni dei principali teatri nazionali d’Europa. Sono attualmente gli sceneggiatori dei grandi cineasti russi Nikita Mikhalkov e Kirill Serebrennikov.

Gian Maria Cervo è stato messo in scena in alcuni dei più prestigiosi teatri europei come il Deutsches Theater di Berlino, il Burgtheater di Vienna, il Teatro Argentina di Roma, il Residenz Theater di Monaco di Baviera, il Centro Meyerhold di Mosca e la Deutsches Schauspielhaus in Hamburg, di cui è stato autore in residenza per la stagione 2001-2002. Nel 2013 è stato il primo drammaturgo italiano dopo Goldoni, Pirandello e Fo a essere messo in scena alla Shanghai Theatre Academy, la più autorevole istituzione teatrale cinese. Tra le sue opere Call Me God scritta con Marius von Mayenburg, Albert Ostermaier e Rafael Spregelburd.

Sabato 12 settembre

ore 20.30 | Piccolo Teatro Studio Melato

FREETIME

di Gian Maria Cervo e dei Fratelli Presnyakov

regia Pierpaolo Sepe

con Cesare Ceccolongo, Chiara Degani, Gregorio De Paola, Riccardo Festa, Noemi Francesca, Martina Galletta, Giorgia Masseroni, Giuseppe Orsillo | con la partecipazione in voce di Vukan Pejovic

scene e costumi Christin Vahl | costumista collaboratrice Rossella Oppedisano

coordinamento Luigi Cosimelli, Marco Vaccari, Diego De Grandis

Una coproduzione del Festival Quartieri dell’Arte (TSAM) con l’associazione la Dramaturgie, realizzata per il Teatro Reale di Zetski Dom – Cettigne (Montenegro) nell’ambito del progetto ADNICH

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea

Tel. + 39 02 94151013 | Cell. + 39 393 8761766

[email protected]

www.outis.it | www.tramedautore.it

INFO BIGLIETTI

Intero € 10 | Ridotto € 5 | Eventi nel Chiostro Nina Vinchi € 5

Abbonamento Le mille e una notte: 3 spettacoli € 24 *

Maratona Podcast: Talk – biglietto singolo € 5 | biglietto giornaliero € 15 *

Performance – biglietto singolo € 10 | biglietto giornaliero € 25 *

biglietto giornaliero Talk + Performance € 30 *

Le mani sul mondo di Roberto Saviano – biglietto unico € 10

* acquistabili solo attraverso la prenotazione telefonica

 

BIGLIETTERIA TELEFONICA

Lu – Sa 9:45 – 18:45 | Do 10:00 – 17:00 | Tel: + 39 02 42411889

 

BIGLIETTERIA ON-LINE

www.piccoloteatro.org

 

 

MISURE DI SICUREZZA PER ACCEDERE AGLI SPETTACOLI

Per evitare assembramenti è preferibile acquistare i biglietti online sul sito piccoloteatro.org o attraverso il servizio di biglietteria telefonica. In caso di acquisto telefonico sarà necessario indicare un indirizzo e-mail valido al quale verrà inviato il biglietto elettronico.

Sarà possibile accedere a tutti gli spettacoli mostrando all’ingresso il biglietto cartaceo o in formato elettronico direttamente dal proprio smartphone. In caso di dimenticanza non sarà possibile stampare il biglietto prima dell’ingresso.

Per evitare code e assembramenti invitiamo il pubblico a presentarsi presso il luogo dello spettacolo con largo anticipo.

Gli spettatori con temperatura uguale o superiore a 37,5° non potranno accedere allo spettacolo e avranno diritto al rimborso del biglietto. Il personale all’ingresso è provvisto di appositi termoscanner per la misurazione della temperatura.

Tutti gli spettatori devono indossare la mascherina (per i bambini valgono le norme generali) e sanificare le mani utilizzando gli appositi dispenser. Gli spettatori sprovvisti di mascherina potranno richiederne una all’ingresso.

I posti in sala garantiscono il distanziamento interpersonale nel rispetto delle normative vigenti.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + quattordici =

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Precedente Lorenzo Kruger protagonista del prossimo appuntamento di Teatri in Blu
Successiva Venezia 77: consegnato a Alberto Barbera e Nicola Claudio il Premio Cinema Campania 2020

Articoli Suggeriti

Pallavolo maschile, Gaia Energy Napoli al lavoro per il Messina

Pietrarsa: l’Associazione Mousikè presenta ‘Music Bubble Show’

Cameo Pizza Regina celebra 20 anni

Eleusi e Deìra, i vini delle feste di Villa Matilde

IL RITORNO DELLA PIZZETTA

Teatro: in scena A Piedi Nudi Nel Parco