Thomas Daniel: l’operaio edile vittima innocente di un incidente sul lavoro


La perdita di una vita sul luogo di lavoro deve essere sentita sempre come drammatica e insostenibile non solo nella cerchia dei congiunti e degli amici, ma dentro tutta la comunità.

Anche in quest’ultimo tragico evento inesorabilmente ci si è mossi alla ricerca del responsabile, “del colpevole”,  senza analizzare fino in fondo le ragioni di tutto ciò. Fermo restando l’indiscutibile rispetto e applicazione delle normative sulla sicurezza e la giusta  azione  contro chi non le rispetta,

La vera colpa sta nel fatto che si continuano a commissionare lavori con un unico obbiettivo, quello del prezzo più basso. Naturalmente viene da se che il povero ultimo malcapitato imprenditore, pur di lavorare mette in campo tutte quelle operazioni a ribasso (materiali scadenti e manovalanza a basso costo). Sembra sempre più insistentemente una guerra tra poveri. Penso che sia arrivato il momento di dire basta a tutto questo continuo massacro.Il povero Thomas era uno di quelle persone che – mosso da una forte esigenza di lavoro – era costretto a lavorare in condizioni disumane, senza preoccuparsi dei rischi a cui andava incontro. Spero vivamente che questo nuovo Decreto Rilancio consideri soprattutto ciò e metta le imprese in condizioni di lavorare con le giuste spettanze. Il governo dia finalmente la possibilità alle imprese di poter lavorare in modo dignitoso e renda più semplici le procedure a cui ottemperare. Solo in questo modo possiamo finalmente sperare che tutte queste morti non accadano più. Che si acceleri con la sburocratizzazione e si emanino al più presto le linee guida per il superbonus 110%.

Sabatino Nocerino

     CNA Costruzioni

Campania Nord

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Candidare Napoli a capitale della cultura 2023: spot e petizione su change.org
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

A Mariglianella la Compagnia Teatrale “La Maschera” ritorna in scena

Cava de’ Tirreni, ELETTRONICA E CANTAUTORATO PER “LIVE SU MARTE”

CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA INEDITA “IL FEDERICIANO”

Il 19 e il 20 aprile due eventi da non perdere targati AIS Vesuvio con i vini di Mastroberardino e Terredora

Al Castello di Limatola una serata di gala per festeggiare i 41 nuovi Discepoli di Escoffier

“SOGNI SOTTO L’ALBERO” A VILLA MARIA