Sorrento: mascherine dolcissime e al cioccolato grazie al pasticciere Antonio Cafiero


Dall’intramontabile tricolore al Golfo partenopeo con Vesuvio in bella vista, passando per i limoni tipici della Penisola e l’iconico arcobaleno con tanto di scritta “Andrà tutto bene”. E, ancora, personaggi dei cartoon, note musicali, piccole stelle all over e riferimenti alla squadra del cuore.

Sono solo alcuni dei soggetti protagonisti delle mascherine appena plasmate in cioccolato finissimo dal pasticciere sorrentino delle celebrity, Antonio Cafiero. Creazioni limited edition e personalizzabili, disponibili al latte, fondenti o bianche.

“Per la riapertura, dopo due mesi di stop forzato – spiega Cafiero – abbiamo deciso di puntare, come è nostro solito, su colore e creatività, cercando di sdrammatizzare un po’ la situazione legata al Covid, proponendo versioni dolci, tutte da sgranocchiare, delle face mask che ci hanno accompagnati e lo faranno ancora per un po’. C’è chi le ha realizzate in seta, chi in cotone o tnt. Noi, non potevamo che produrle in squisito cioccolato”.  

Disponibili in versione “classica” a pieghe o ergonomica, con e senza valvola, le golose mascherine, dipinte a mano una ad una, si possono trovare alla Gelateria Primavera di corso Italia a Sorrento.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente DA GIFFONI ALL’EUROPA: 9 GIFFONERS A CONFRONTO CON IL COMMISSARIO EUROPEO MARIYA GABRIEL
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Nola città dei Gigli McDonald’s, tra campo e progetti: varato “Adotta una classe”

Officine SanPasquale, musica, gusto e divertimento ad Aversa

Pallavolo, nuovi tasselli per la Marianna Guerriero Arzano

LA NAPOLETANA CORDELIA VITIELLO ELETTA NEL CONSIGLIO DELLA FEDERAZIONE LUTERANA MONDIALE

Mariglianella: Successo dell’Undicesima Giornata Nazionale dello Sport

Napoli, scontri in piazza. Poliziotti a farne le spese