MAISON CILENTO 1780: SVELATA A PIETRARSAL’ESCLUSIVA COLLEZIONE DI CRAVATTE E FOULARD


Fondazione FS Italiane e Maison Cilento hanno presentato a Pietrarsa l’esclusiva collezione di cravatte e foulard che ripercorre la storia delle Ferrovie dello Stato fino agli anni Sessanta.

Presenti Luigi Cantamessa, Direttore Generale della Fondazione FS Italiane, Oreste Orvitti, Direttore del Museo, e Ugo Cilento, titolare della Maison Cilento, fondata a Napoli nel 1780.

La capsule collection, in edizione limitata ed esclusiva per Fondazione FS Italiane, nasce dalla partnership fra due aziende fortemente radicate nella cultura italiana, che condividono una storia fatta di impegno, passione e tradizione. Le cinque cravatte e i sei foulard che compongono la collezione riproducono fedelmente alcune delle locomotive e carrozze storiche esposte al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, dalle locomotive a vapore a quelle a elettriche, fino alle “Littorine”, vera e propria icona del trasporto ferroviario anni Quaranta.

“Le cravatte e i foulard realizzati da Maison Cilento per Fondazione FS Italiane sono accessori eleganti e raffinati, come i mezzi d’epoca espostial Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa– ha dichiarato Luigi Cantamessa, Direttore Generale Fondazione FS – per questo motivo siamo felici di ospitare la presentazione della collezione proprio in questo luogo, oggi interamente restaurato, che custodisce la memoria delle Ferrovie e parte della storia del nostro Paese”.

“È per me un grande onore aver realizzato una collezione di cravatte e foulard per la Fondazione FS Italianeche ancora oggi custodisce il grande patrimonio storico delle Ferrovie italiane – ha sottolineato Ugo Cilento – Considero Pietrarsa uno dei posti più belli al mondo, un luogo dove è possibile immergersi in un passato non troppo lontano, in un’Italia produttiva e in grande sviluppo con magnifici treni d’epoca che trasmettono un grande senso di forza e benessere ma soprattutto un luogo in grado, ancora oggi, di esercitare un grande fascino sull’immaginario di ognuno di noi”.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Danesi, moda contro la violenza sulle donne
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Stati Generali della Salute: le malattie rare sono le grandi assenti

Silvana Giacobini partecipa alla prestigiosa cerimonia di conferimento del “Premio Teramo che lavora”

Festa del Beato Angelico: le iniziative del Museo di San Marco

Torna L’Inferno di Dante della Tappeto Volante

Atena Lucana Scalo, la festa estiva dello Street Food al Magic Hotel

HELMUT NEWTON. FOTOGRAFIE: LA MOSTRA APERTA IL 1 MAGGIO