Nuovo lancio e nuova immagine pubblicitaria per Caffè Aloia


C’era una volta il Caffè Aloia  il cui inconfondibile aroma ha iniziato a diffondersi con il suo profumo nel lontano 1934 ad opera del ragioniere Aloia in un’epoca in cui a Napoli, città che più di tutte ne ha sublimato la tradizione ed il sapore, si custodiva gelosamente la propria ricetta tramandata di generazione in generazione e coperta dal segreto di famiglia. Nel tempo, complice un solido connubio tra qualità e tradizione, il caffè Aloia ha conquistato il ruolo di vero caffè napoletano. L’esperienza di 80 anni maturati nel settore, ha consentito all’azienda di raggiungere importanti obiettivi: essere all'avanguardia nella tostatura, nella creazione di miscele, nel loro confezionamento e nella conservazione, affinché si preservi il gusto e l'aroma del vero espresso napoletano.
Oggi, al vertice dell’azienda, c’è il giovane Marco Di Maggio che, insieme al socio Daniele de Simone, hanno saputo dare una nuova impronta all’azienda nel segno dell’innovazione, puntando l’attenzione anche su immagine e comunicazione e ponendosi nuovi ambiziosi obiettivi. Così, alle soglie di un lancio importante e come consacrazione del raggiungimento di un ennesimo traguardo, caffè Aloia, lancia una campagna che intende puntare i riflettori sulla sua immagine innovativa, intrigante, smart ma sempre ispirata ai due fondamentali concepts: napoletanità e bontà. Volto ufficiale di questa campagna è la sorridente e giunonica Maria Mazza la cui solarità ed i cui tratti partenopei la rendono la perfetta rappresentante della tradizione napoletana. Nell’immagine della campagna pubblicitaria, appare la showgirl napoletana in un’ambientazione open air con sullo sfondo il panorama mozzafiato di Napoli. Il claim ideato per questo lancio è “Il mio piacere quotidiano! Caffè Aloia…. bontà e aroma”.
La vasta gamma di prodotti: grani, macinato, cialde e capsule, rendono Aloia un marchio completo e ricco. Qualunque sia la sua “veste” total black, il gusto del caffè Aloia ed il suo caldo aroma, sono un’esperienza da provare. Questo piccolo “miracolo dei sensi” si ripete ogni giorno sprigionando un profumo che ci accompagna per tutta la giornata.

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente 30 scuole in gara per il Campionato Nazionale di Pasticceria degli Istituti Alberghieri d’Italia
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

3D MAGAZINE presenta #3D Revolution

Museo del Tesoro di San Gennaro: Ferragosto con l’arte

Teatro Augusteo: mercoledì in scena “Io, Alfredo e Valentina”

ALLE GALLERIE D’ITALIA DI NAPOLI TORNA IL PERCORSO TEATRALE LA SCENA DELLE DONNE TRA FORCELLA E PALAZZO ZEVALLOS STIGLIANO

“Tre Magnifici scapoli” in scena alle Terme Stufe di Nerone

“FIORI DI JACARANDO”, ANTEPRIMA SALENTINA PER LE BOLLICINE DI CLAUDIO QUARTA