Cialde e capsule, la proposta di Caffè Roko per conquistare i coffee lovers


Ci vediamo per una pausa caffè?” è un invito che può avere varie declinazioni legate al luogo e alla modalità di consumo. Dal classico espresso del bar alla tradizionale moka, passando per il caffè in cialde e in capsule.

Cerchiamo di capire cosa preferiscono i coffee lovers. Secondo una ricerca condotta da “Supermercato 24” (fonte: vendingnews.it) gli italiani mettono al primo posto, tra i vari formati esistenti, il caffè monoporzionato: cialde e capsule sono le soluzioni più popolari, quasi 1 italiano su 2 (45%) le preferisce alla classica moka.

Come mai piace così tanto il monoporzionato? Praticità e velocità sono le parole chiave che contraddistinguono questa pausa caffè, super versatile e adatta sia alla casa, sia ai luoghi di lavoro. E i consumatori sono sempre più attenti anche ai diversi prodotti, spaziando tra le varie miscele, alla ricerca della tipologia più vicina ai propri gusti.

Caffè Roko risponde a pieno a queste nuove esigenze con una gamma di prodotti monodose, composta dalla linea cialde e linea capsule, entrambe declinate a loro volta in cinque miscele: Gold, Top, Classico, Dek e Bio.

Per chi preferisce un caffè corposo, dal gusto morbido e soave, gli esperti Roko consigliano la raffinata miscela Gold, ottenuta prevalentemente da caffè Arabica del Centro e Sud America.

Se, invece, si cerca un gusto più dolce, allora la miscela Top è l’ideale, con le sue note dolci di cioccolato e frutta secca.

Per i coffee lovers alla ricerca di un caffè dal carattere più intenso, Roko Classico risponde perfettamente a quest’esigenza.

La proposta di Roko si conclude con il Dek, per chi preferisce il decaffeinato, e con il Bio, un’ottima miscela di caffè provenienti esclusivamente da coltivazioni biologiche.

Per scoprire tutto sui formati disponibili e relativi confezionamenti è possibile inviare un’email all’indirizzo: info@cafferoko.com

La pausa caffè è…un piacere che non si dimentica, con caffè Roko!

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Libriamoci 2019 del Centro di Lettura “Arturo Piatti”
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

A CASTELCAPUANO “IL FANTASMA DELLA VICARIA”

Enogastronomia, la pizza di Antonio Mezzero e Attilio Albachiara incontra il vino della valle del Douro

‘A Napoli cu na bona salute!’: la mostra di Emilia Sensale

CAMBIOMERCI.COM PROTAGONISTA DI SMAU NAPOLI, PIACE IL CREDITO COMMERCIALE

Adrian Tranquilli presenta al Mart “Welcome to the Fall”

“Ioelei”, una serata con Federica Lisi per ricordare Vigor Bovolenta