Nelle Marche si rivive l’impero Romano con Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari


Legionari 2

La città di Fano (PU) con i suoi 60mila abitanti, dal 9 al 15 luglio farà un salto di 2000 anni nel passato e si trasformerà nell’antica Fano Romana. Torna dopo 7 anni dalla sua ultima edizione, Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari, una manifestazione che per 7 giorni riporterà ai fasti romani la cittadina marchigiana grazie ad oltre 200 figuranti, decine di accampamenti civili, sfide e la storica corsa delle bighe, che si disputerà di fronte al suggestivo Arco d’Augusto (uno dei pochi monumenti dell’epoca, conservati quasi per intero) proprio nel centro città.

In quei giorni, residenti e turisti passeggiando per il centro storico, potranno incontrare le ronde dei legionari, fare un giro al “Macellum” e acquistare le ricchezze di un’altra epoca o assistere alle dispute tra le 4 fazioni che dividono la città, nella grande arena di sabbia che per tutta la durata dell’evento verrà allestita in una cornice che già di suo è il simbolo della romanità.  Un’antica Domus Romana e i tanti accampamenti sparsi per tutto il centro con tende, cucine, trabucchi alti fino 9 metri e tanto altro, trasformeranno Fano in una location unica in tutta Italia. Anche la parte culinaria sarà di rilievo: una volta entrati in centro, sarà infatti possibile gustare le prelibatezze di quel periodo.

L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale e dalla Proloco Fanum Fortunae con il supporto di decine di associazioni cittadine, potrà contare su rievocatori storici del calibro della “Legio Prima Italica”, conosciuta per la continua collaborazione con i programmi storici diretti da Piero Angela, o come la Colonia Iulia Fanestris e la Simmachia Ellenon che con le loro rievocazioni, girano tutta l’Italia. Una macchina organizzativa che vedrà coinvolte tra professionisti e residenti che parteciperanno in prima persona, oltre 500 persone vestite in abiti romani, che riprenderanno gli usi e le abitudini dell’epoca. Una città unità nella propria tradizione che vedrà protagonisti anche i commercianti, i quali per tutta la durata dell’evento, allestiranno a tema i propri locali e accoglieranno i clienti in abiti dell’epoca, così da rendere ancor più realistico e particolare tutto il contesto.

Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari, sarà caratterizzata anche dalla grande rivalità tra le 4 fazioni cittadine (il Cinghiale, il Lupo, il Delfino e la Volpe), le quali si scontreranno giornalmente, nell’arena sopracitata, a suon di sport antichi, spettacoli artistici fino ad arrivare al momento più atteso della manifestazione: la corsa delle bighe. Dopo la nomina dell’auriga di ciascuna fazione, domenica 15 luglio, giornata di chiusura dell’evento, 4 bighe si giocheranno il titolo di campione della Fano dei Cesari 2018, in una corsa spettacolare nella splendida location del “Pincio” di Fano, fulcro della romanità fanese con mura romane e resti perfettamente conservati. L’evento conclusivo sarà anticipato dalla sfilata di tutti i figuranti e di tutte le fazioni, un corteo di oltre 500 persone con abiti e mezzi dell’epoca, messaline, cavalli e tanto altro che attraverseranno tutto il centro storico fino ad arrivare nell’area della sfida finale.

Le serate di Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari saranno infine caratterizzate da grandi feste a tema, come la Notte degli Dei che si svolgerà sabato 14 luglio, con bevande, cibi e balli dell’epoca che coinvolgeranno non solo il centro storico ma tutta la città fino ad arrivare alla zona mare.

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Precedente La Mostra "L'esercito di terracotta e il primo Imperatore della Cina" chiude con uno spettacolo - evento di teatro danza
Successiva A Sant’Angelo in Vado si rivivono i fasti dell’antica Roma nella Terra benedetta dagli Dei

Articoli Suggeriti

Questa scuola non è un albergo, Pino Imperatore presenta il suo nuovo libro

Grande successo a Brusciano per la Festa dei Gigli

Atelier Signore presenta la nuova linea di abiti da sposa: Victoria F

Commemorazione defunti, circa 200 milioni di euro per l’acquisti di piante e fiori da portare al cimitero

Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti: restaurato un dipinto di Elisabeth Chaplin

Volley: McDonald’s, cosa c’è sotto l’albero? Pontecagnano e Pianura le avversarie