Gianluca Biscalchin in un’azione di arte site specific sulla gradinata del Chiatamone


Gianluca Biscalchin

Martedì 29 maggio  la Scala del Chiatamone che conduce in via Partenope sul lungomare di Napoli è stato oggetto di una inedita azione d’arte urbana. Gianluca Biscalchin, illustratore ed artista eclettico e raffinato, è arrivato a Napoli per inaugurare il progetto “ArteInScala” nato da un’idea dell’architetto Frine Carotenuto per la valorizzazione della gradinata e promosso dal ristorante “Mammina Pizzeria e Cucina genuina” che già da tempo e in modo del tutto gratuito e spontaneo si prende cura della scala. Con la preziosa collaborazione della Prima Municipalità Chiaia Posillipo San Ferdinando, l’iniziativa ha voluto accendere i riflettori su un percorso spesso ignorato e trascurato, ma di grande bellezza. Come afferma l’architetto Carotenuto “Credo nell’arte come strumento di riconquista del bello e di spazi urbani spesso dimenticati o poco curati e questo intervento di Biscalchin è solo il primo di una lunga serie di eventi artistici, che in collaborazione con Mammina, porteremo avanti per tutto il 2018”.

Dopo l’azione di Biscalchin, altri artisti – nel corso dell’anno – si cimenteranno sulla scala, ciascuno con il proprio personalissimo stile. Il progetto prevede 4 interventi fino a dicembre 2018. Ogni volta e per un intero pomeriggio la scala diventerà un’enorme tela a cielo aperto dove gli artisti interverranno con gessi, colori e pennelli. Gli interventi saranno condotti nel pieno rispetto del luogo, si tratta di azioni site-specific non invasive né permanenti. A fine anno il racconto per immagini delle quattro azioni site-specific saranno oggetto di una mostra e di un video d’autore.

La scelta di inaugurare il progetto con Gianluca Biscalchin non è stata casuale: da sempre Biscalchin lega il proprio nome ad interventi artistici legati all’universo del cibo, tanto da guadagnarsi l’appellativo di “illustratore gourmet”. Sono numerosi i lavori realizzati per grandi chef, libri e manifestazioni di cultura gastronomica in tutta Italia; ma per la prima volta l’artista si cimenterà su uno spazio urbano. “Non smetto mai di usare la fantasia e quando posso mi getto in nuove sfide, come questa di disegnare un’intera scala – dichiara – Potreste definirmi un performer ma preferisco di gran lunga essere chiamato madonnaro”. Da qui l’idea di accogliere l’invito di Frine Carotenuto e di Antonio Viola, titolare del ristorante Mammina, tempio della verace cucina napoletana di qualità con sede a Napoli e Milano.

Arteinscala

Aperitivo presso Mammina

Via Partenope, 15/18 Napoli – Tel 081 2400001

www.mammina.com

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedente La pasticceria di Mario Di Costanzo a Festa a Vico
Questa è la storia più recente

Articoli Suggeriti

Arte, l’impressionismo nella pittura di Luigi Greco

MOVIMENTO TURISMO DEL VINO: DA DOMENICA 7 SETTEMBRE ARRIVA CANTINE APERTE IN VENDEMMIA

Teatro edificante #civadosicuro. La Stagione 2016-17 del Teatro Area Nord di Napoli

Convento di San Domenico Maggiore: lunedì l’inaugurazione del progetto multimediale “Le fabbriche di Carlo”

MIRABILE INGEGNO presenta Il Grande Giocatore e Sacro e Profano

LO STILE DI VITA SCORRETTO PROVOCA L’INVECCHIAMENTO PRECOCE