Lectio Magistralis per il 350° anniversario della nascita di Giambattista Vico


logo Accademia delle Belle Arti di Napoli

Giovedì 25 gennaio ore 11.30 nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli si terrà la lectio magristralis  del prof. Sergio Givone professore emerito di Estetica presso l’Università di Firenze.

La lectio dal titolo Poesia e Verità chiude il calendario delle Celebrazioni vichiane per il 350° dalla nascita del filosofo napoletano. L’intervento del prof. Sergio Givone conclude un ciclo di 5 lezioni su “Vico e l’estetica”  a cura di Dario Giugliano, titolare della cattedra di estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, tenute presso la sede dell’Accademia, dagli studiosi Andrea Battistini, Giuseppe Patella, Stefano Velotti, Vincenzo Vitiello, esperti di Giambattista Vico. L’iniziativa gode del patrocinio della SIE – Società Italiana di Estetica e della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Anniversari di interesse nazionale.

L’idea di fondo che ha animato questo ciclo di lectiones è consistito nel tornare a riflettere su quell’intuizione già crociana, secondo cui all’origine del pensiero estetico occidentale ci sarebbe Vico, ancor prima, quindi, della grande tradizione della filosofia classica tedesca, che ufficialmente inaugurerà questo filone disciplinare di studi. Sebbene, con queste lezioni si vorrà anche problematizzare questa “paternità” cogliendo pure eventuali elementi di dissonanza oltre a quelli di concordanza tra il pensiero di Vico e la via intrapresa all’interno del pensiero occidentale dalla disciplina, l’estetica, che studia l’arte, il bello, la sensibilità.

Sergio Givone, discepolo di L. Pareyson, ha perfezionato i suoi studi all’Università di Heidelberg, rivestendo in seguito incarichi universitari a Perugia, Torino e Firenze, dove è attualmente docente di estetica. Ha insegnato come visiting professor in università europee e americane. Prendendo le mosse dalla nozione di «pensiero tragico», G. è fautore di un approccio ermeneutico all’esperienza estetica. Tra le sue opere: La storia della filosofia secondo Kant (1972), William Blake. Arte e religione (1978), Ermeneutica e romanticismo (1982); Disincanto del mondo e pensiero tragico (1988), Storia del nulla (1995), Eros/ethos (2000), Prima lezione di estetica (2003), Il bibliotecario di Leibniz (2005), Metafisica della peste (2012), Luce d’addio. Dialoghi dell’amore ferito (2016), Trattato teologico-poetico (2017). G. è anche autore di alcuni romanzi, tra cui occorre segnalare Favola delle cose ultime (1998), Nel nome di un dio barbaro (2002) e Non c’è più tempo (2008).

 Informazioni

 Celebrazioni del 350° anniversario della nascita di Giambattista Vico

Accademia di Belle Arti di Napoli: Vico e l’estetica a cura di Dario Giualiano – Docente di estetica Accademia di Belle Arti di Napoli

Lectio magistralis di Sergio Givone (Università di Firenze) – Poesia e verità

Aula Magna

via Bellini 36, Napoli

Giovedì 25 gennaio 2018 ore 11.30

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Precedente Il confetto Maxtris sposa il cioccolato Caffarel
Successiva "DONNE CHE SANNO" OGGI INAUGURAZIONE AL MASCHIO ANGIOINO

Articoli Suggeriti

McDonald’s, in Irpinia per la vittoria

La Grande Guerra: spettacolo musical teatrale e rassegna cinematografica a Palazzo Zevallos Stigliano

Un ciclo di incontri per sfatare il tabù della morte

Ange Trasparent II dell’armatore Valter Pizzoli vince il trofeo challenger Rolex Capri Sailing Week

Arriva il napo, la moneta made in Naples

X Florence Biennale: il programma di mercoledì 21 ottobre