Luvo Barattoli Arzano a testa altissima contro la Giò Volley Aprilia


Arzano in campo

Il lato positivo della serata è il punto in più in classifica, quello negativo è il fatto di non aver tentato il tutto per tutto anche nel quinto set contro un’avversaria sicuramente più forte. Questo il riassunto di due ore di battaglia che hanno visto la Luvo Barattoli Arzano cedere a testa altissima al Giò Volley Aprilia.

Coach Collavini commenta così: “Sapevamo che era una squadra più forte e più avanti di noi. Purtroppo non siamo pronti ad affrontare avversari importanti. Complimenti alla squadra perché abbiamo lottato anche contro problematiche che sono più forti di noi e per larghi tratti siamo stati alla pari o in vantaggio. Quello che invece mi innervosisce è che quando si è sul 2 pari, un tie-break si gioca con cattiveria, grinta e con coraggio e mi rendo conto che sotto questi aspetti la squadra deve crescere”.

Grande concentrazione arzanese nel corso del primo set. La squadra della Luvo Barattoli Arzano gioca una partita senza sbavature. L’inizio è dei migliori Astarita, per una lunga serie dalla zona di battuta, porta la squadra fino al 5-0. La reazione dell’Aprilia non si fa attendere (8-4). Il gioco dell’Arzano resta ordinato in tutti i reparti e il vantaggio cresce (21-15). Al secondo tentativo, Coppola mette a terra il pallonetto che vale la vittoria nel parziale: 25-18.

L’avversaria non è di quelle morbide, la Luvo Barattoli Arzano se ne rende conto alla metà del secondo set. Qualche errore di troppo costa il recupero delle laziali che con Gatta trova il punto del pareggio (16-16). Il time out è di quelli provvidenziali, Arzano torna avanti (18-16) ma il vantaggio è troppo esiguo per respirare. Ancora imprecisioni mentre Roberta Liguori conquista la prima supremazia ospite della serata (19-21). Nonostante gli sforzi, il team di casa non riesce a recuperare. Campolo annulla la prima palla set, mentre la seconda finisce sul parquet ed è il pareggio 22-25.

Nel terzo set la Luvo Barattoli Arzano si inceppa. Per l’Aprilia è facile accumulare fino a sette punti di vantaggio (2-9). Un gap facile da amministrare, anche perché le serie arzanesi non sono convincenti. Un paio di palle regalate dal primo arbitro danno vantaggio ulteriore alle laziali (15-22). Il punto dell’1-2 arriva con una palla spedita in rete da Voluttoso 16-25.

Nel quarto set ripartono le padrone di casa. Vincono con determinazione contro un’avversaria che continua a fare la sua partita. Preso il vantaggio sull’8-7, le padrone di casa allungano fino al 16-10. Ci prova Federici a cambiare ritmo alle sue, ma la voglia di arrivare al quinto set delle arzanesi prevale. Finisce 25-18.

Del quinto set c’è poco da raccontare. Falsa partenza arzanese e strada spianata per il Giò Volley che ringrazia e conquista i due punti.

“Adesso –conclude coach Collavini- ogni partita ed ogni allenamento guadagniamo qualcosa. Speriamo di aver finito con i fattori negativi e cureremo il nostro assetto nel miglior modo possibile in vista della prossima trasferta sul campo di un’altra squadra esperta come lo Scafati”.

LUVO BARATTOLI ARZANO 2

GIO’ VOLLEY APRILIA           3

(25-18; 22-25; 16-25; 7-15)

Luvo Barattoli Arzano: Postiglione 16, Piscopo, Passante 6, Voluttoso 7, Coppola 4, Astarita 12, Guida (L), Campolo 27. Topa, Mancini. Non entrate: Panacea, Di Spiezio. All. Collavini

Giò Volley Aprilia: Centi 14, Gobbi 13, Licata 2, Caponi 7, Liguori 20, Gatta 14, Quiligotti (L), Zannini. Non entrate: Chillon, Garofalo. All. Federici

Arbitri: Giorgia Adamo e Livia Azzolina di Roma

NOTE. Durata set: 24’; 24’; 25’; 29’; 13’. Battute sbagliate Arzano: 7; Battute sbagliate Aprilia: 4. Battute punto Arzano: 5; Battute punto Aprilia: 5. Spettatori: 500 circa.

Collavini

 

Nessun Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedente Leonardo Da Vinci per le Luci d’Artista a Salerno
Successiva “Così fan tutte”, annunciata la coproduzione del Teatro di San Carlo con Wiener Staatsoper

Articoli Suggeriti

Presentato il concorso per video “Firenze Fior di Scienza”

Pomeriggio foscoliano nella Biblioteca degli Uffizi

POZZUOLI JAZZ FESTIVAL : ARCHEOLOGIA E JAZZ AMERICANO al TEMPIO di NETTUNO

Monya Grana presenta a Milano la nuova collezione di borse luxury

Inaugurato il Kids’ Cafè nel parco Frammenti di Delizie

XXI edizione di: Puliamo il mondo